Tratto dall'omonima storia di Jiro Asada (testi) e Takumi Nagayasu (disegni) Poppoya è un film uscito nel 1999 su un capostazione e la sua piccola stazione ferroviaria costantemente innevata...
 
Poppoya Ken Takakura.jpg


Poppoya era stato candidato alle nomination per gli Oscar come miglior film straniero, ma in seguito la nomination non è stata confermata; è stato comunque vincitore del premio come Miglior Film agli Oscar nipponici, i Japan Academy Prize, nonché terzo miglior film per incassi dell'anno 1999.
 
Poppoya ~ Trailer
 
Il capostazione Oto ha dedicato la sua vita alla ferrovia. Nonostante la perdita di sua moglie e di sua figlia, è sempre rimasto in piedi sul marciapiede dei binari, per segnalare la partenza o l'arrivo dei treni. È il capostazione di una linea locale a Hokkaido che sta per essere abbandonata, e lui sta per andare in pensione. Un giorno, mentre sta spazzando via come al solito la neve dal marciapiede, una graziosa bambina lo raggiunge e, dopo una breve conversazione, se ne va. Oto la saluta con una certa malinconia. Questo incontro è l'inizio di un miracolo che lo porterà a riflettere sulle cose veramente importanti della sua triste vita.

Quando avrete visto l'opera per intero, vi preghiamo di non limitarvi a scrivere un breve commento qui sotto, ma di scrivere una recensione più approfondita, sia che vi sia piaciuto o no.
 
Fattore curiosità: Il protagonista Ken Takakura è stato insignito del premio come Miglior Attore alla 42° edizione dei Blue Ribbon Awards.
 
Attenzione! i commenti al film possono contenere degli spoiler.


Poppoya 01

Titolo italiano:  N.D.

Data italiana: N.D.
Data in patria: 05/06/1999
Durata: 112 minuti

Totale voti:   4   0   0 


Etherchild

Capolavoro! Un ottimo film, uno dei migliori per accostarsi alla cinematografia giapponese.

 21/10/2017

megna1

Ken Takakura!!! Idolatro per lui dai tempi di Antarctica!! Nessuno meglio di lui può rappresentare un sentimento così intimo come la malinconia! "Segnale, OK!", "Coda, OK".

 12/02/2017

Melany

Malinconica e nostalgia l'atmosfera che pervade il film, belli inoltre i paesaggi. Bravi attori. La narrazione però è molto lenta, viene apprezzato meglio per chi si cala nella mentalità giapponese.

 18/05/2015

Metaldevilgear

Un buon film "natalizio", magari troppo lento, e scontato, ma sicuramente non banale, se interpretato soprattutto in chiave nipponica. Takakura perfetto nel suo ruolo, Hirosue brava fin dagli esordi.

 17/05/2015




Vi preghiamo a fine opera di recensire comunque il film nella relativa scheda, è importante, solo le recensioni complete ci aiutano a creare classifiche e risultano molto più esaustive per un utente.
Avendo recensito il titolo sulla sua scheda, la vostra opinione otterrà un riconoscimento aggiuntivo e riporterà il voto che avete dato.

Come fare per votare?
- scegliete se vi è piaciuto o non vi è piaciuto;
- se volete, avete 200 caratteri per motivare il vostro voto;
- premete su 'invia impressione'.