Ragazzi, come state? Un piacere come sempre presentarvi una nuova opera INDIE dello Yaruki 2017 – Italian Japstyle Comics Award.

Oggi parleremo di Due Uomini e un Cammello di Kuraudo ed Angy89
 
 
Angelo Balsamo è nato a Napoli il 26/04/89 vive ad Afragola, si avvicinò alla tenera età di 6 anni al mondo del disegno , affascinato dal mondo animato non faceva altro che disegnare i suoi cartoni animati preferiti, nonostante questo però egli non si è mai interessato particolarmente all'arte voleva solo disegnare ciò che gli piaceva. Ha frequentato l'istituto d'arte "Bruno Munari" di Acerra, continuando poi a disegnare per hobby facendo qualche commissione su Deviantart. Il suo anime/manga preferito è One Piece infatti prende molto a considerazione lo stile del maestro Eiichirō Oda in Due uomini e un cammello.

Kuraudo Strife è nato a Napoli il 2 dicembre 1989. Ama l’informatica ed ha conseguito il Diploma di Informatica, materia di studio che adora e che ha assimilato facilmente grazie alla sua capacità di apprendere molto in fretta ciò che ascolta, inoltre è capace di districarsi spesso dalle centinaia di seccature che tali argomenti contengono, a volte senza nemmeno sapere come.
Al momento risiede in Svizzera ma vive in Dubai da 2 anni a questa parte, lavorando come Manager di un outlet. Ama i manga ed anime sin da piccolo, partendo da leggende quali Dragonball e Naruto, le quali gli han permesso successivamente di apprezzare altre opere come Elfen Lied, Ergo Proxy, L’Attacco dei Giganti e Death Note (passione per l’opera di Ohba ed Obata fortificata dall’avere un website tematico: deathnoteworld.altervista.org), e molti altri ancora. Amante del bel disegno, bella animazione e soprattutto della storia. Amico di Angelo da sempre, ha curato i dialoghi, sceneggiatura, diverse ambientazioni e caratterizzazioni del fumetto.
 
Due amici, compagni per la pelle che hanno una faccenda da risolvere, incontrano un cammello parlante... e beh da qui inizia il rocambolesco viaggio!

Due Uomini e un Cammello, chiaro no? Difficile non riuscire a comprendere appieno l’anima dell’opera con un titolo così eloquente. I mattatori sono chiaramente i due protagonisti, perfettamente a loro agio con il clima totalmente assurdo dell’opera, il quale sicuramente rappresenta l’elemento più importante del fumetto. I nostri due protagonisti li vediamo per la maggior parte del tempo vagando nel deserto, dove l’azione (a tratti più interessanti di quanto ci si dovrebbe aspettare da un’opera principalmente ironica) si incastra perfettamente con le continue gag e la simpatica stupidità dei due ragazzi. Ed il cammello? Il cammello è semplicemente un grandissimo figo, divertente quanto basta, ma decisamente più cool di chiunque altro.

Una trama che si presenta come sicuramente non particolarmente complessa, che va avanti in modo fluido, con i disegni che ogni capitolo migliorano essendo un’opera costruita nell’arco di moltissimi anni. Ma per le persone più curiose, che vorrebbero qualcosa in più di un fumetto che sia semplicemente costellato di risate ed azione, allora si sentano pronti ad entrare a pie’ pari nel mistero di quest’opera. I due ragazzi sono in una missione per ritrovare una ragazza, chi li vuole morti sono i loro ex datori di lavoro, ma perché? E poi vabbè, c’è pur sempre un cammello parlante, quindi aspettarsi qualcosa di nuovo probabilmente è più che giustificato.

Ecco il tributo di Angy alla nostra Yaruki
 

Intervista agli autori:

Ragazzi, grazie per essere dei nostri come candidati dello Yaruki, ora partiamo con l’intervista: pronti?

Kuraudo: Yes, Let's rock!

Com’è nato il vostro fumetto? Quanto durerà ancora?

Kuraudo: Due uomini e un cammello nasce da una decennale idea creatasi in un contesto di amicizia tra pomeriggi trascorsi a girovagare; fu messa su carta solo dopo qualche anno. Durerà ancora un bel po', almeno la prima parte.

Angy: Questo fumetto è nato solo grazie a Kuraudo e i ricordi di infanzia , durerà molto perché l’autore ha la sindrome di Togashi


Quali pensate siano i punti di forza della vostra opera, per quale motivo dovrebbe essere votata?

Kuraudo: Il punto di forza è la leggerezza e la forte dinamicità. La spensieratezza e il modo in cui verrete catapultati in un mondo strambo senza accorgervene.
Beh io farei attenzione, Jack il cammello pretende il voto, va bene anche quello per la simpatia! 

Angy: Perché a suo modo è divertente

Come funziona la vostra collaborazione?

Kuraudo: Semplicemente abbiamo lavorato dapprima creando quello che è il concept, il feeling che deve avere (anche il ritmo che deve prendere) e lo script, ora si segue quest'ultimo; Angy-kun mentre lavora la tavola me la mostra e qualora andassero fatte accorgenze sui personaggi, ambiente e/o dialoghi... si fanno! Nonostante sia io oggi distante fisicamente il modus operandi è lo stesso: quello di contattarsi tramite social e discutere sul dafarsi e in casi estremi la videochiamata!

Angy: Bhe io sclero lui sclera e poi esce quello che vedete

Pensate che il conoscervi da una vita ed essere, chiaramente, così affiatati vi aiuti a creare un fumetto migliore?

Kuraudo: Indubbiamente è significante.

Angy: Certamente è questo il punto forte.


Quanto c’è di voi nei vostri personaggi?

Kuraudo: Diverse caratteristiche dei personaggi e loro modi di fare sono presi direttamente dalla realtà, e quindi sì c'è tanto di noi.

Angy: Bhe essendo loto degli avatar di noi stessi c’è sempre qualcosa di noi pur esagerando all’estremo


Quello che colpisce della vostra opera è la leggerezza che la contraddistingue, vi siete divertiti nel crearla? Come “la vivete”?

Kuraudo: Decisamente! Ci siamo divertiti un montone creando tutto quello che concerne la storia; in realtà più si andava avanti e più euforicamente dal vivo dopo una semplice serata tra amici, o semplicemente in chat dopo un lungo sclero, nascevano idee malsane. Dopo anni la si vive tranquillamente essendo sempre stato un fumetto senza impegno, io personalmente fremo dal vedere alcune scene imminenti disegnate da Angy-kun!

Angy: Una volta mi divertivo … ora mhe, sono un pigrone.

Quali sono i vostri sogni artistici ed i vostri obiettivi futuri?

Kuraudo: Per l'arte io me la svigno ragazzi... Ahah (in quanto mi dedico solo allo script) Preferirei decisamente che Angy-kun trasformasse il suo hobby in una professione perché con determinate accorgenze ha potenzialmente le carte in tavola per fare belle cose.

Angy: Il futuro per me è ancora ignoto…

Grazie ragazzi per tutta la vostra follia, salutate il pubblico del sito!

Kuraudo: Grazie a tutto lo staff per l'opportunità e per questa bellissima iniziativa che premia gli artisti! Ciao ciao pubblico! manda smisurati baci alla platea

Link Utili:

Due Uomini e un Cammello
Angy89 (Facebook)
Angy89 (Deviant Art)


Concorrenti Precedenti:

Kitsune to Neko
La Mia Mamma Ha Un Tumeowre
Apophis Saga
Drakon City

CLICCA QUI per votare i migliori fumetti della categoria PRO
CLICCA QUI per scoprire le light novel candidate


Per maggiori informazioni sull’award contattare yaruki2017@gmail.com
Grafiche a cura di Megane郭