Leggere il volume uno di Heavenly Delusion (Tengoku Daimakyou) durante le prime settimane di quarantena potrebbe aver avuto uno strano effetto. Mentre godevamo dell'anomalo silenzio delle nostre città, e affacciati alla finestra non vedevamo il solito tram tram di gente e automobili, ci sarà capitato di pensare come sarebbe un mondo distrutto, quasi disabitato, in un certo senso "tornato alle origini", un mondo in cui anche solo uscire di casa può essere considerato pericoloso o vietato. O almeno, questo è quello che avranno pensato i fanatici di film post apocalittici o serie in stile The walking dead.

E' vero però che leggendo Heavenly Delusion, ci si trova un po' in ansia davanti a quei paesaggi sconfinati e alle città disabitate, di fronte a un mondo in rovina in cui l'essere umano non sembra più essere la razza dominante. E la sensazione di disagio non passa neanche quando, spostandoci di scena, vediamo dei ragazzini che vivono all'interno di una qualche struttura che li separa dal mondo esterno.
 


Nato dalla matita di Masakazu Ishiguro (che i lettori italiani conosceranno per Eppur... la città si muove!) ed edito da Star Comics, il manga offre nei suoi primi due numeri una storia intricata e complessa, ricca di misteri e di ispirazioni provenienti dal mondo del fumetto e del cinema. 
Il manga conta attualmente 3 volumi, con un quarto in uscita in Giappone proprio in questi giorni.

Dentro a una misteriosa struttura dotata di un'area verde sono ospitati dei ragazzini. Durante una verifica, Tokio riceve un fugace messaggio che recita: "Vorresti andare all’esterno dell’esterno?", e da quel momento comincia a chiedersi come sia il mondo al di fuori. Altrove, Maru e Kiruko, impegnati in una quotidiana lotta per la sopravvivenza in ciò che resta del Giappone, sono alla ricerca del "paradiso"...


I due volumi finora pubblicati nel nostro paese mostrano una storia molto intrigante, ricca di misteri e di punti di vista e personaggi che si incrociano senza mai toccarsi. Nel primo numero abbiamo conosciuto Maru e Kiruko, abbiamo viaggiato con loro in quei luoghi che una volta erano grandi città, oggi disabitate e preda dei briganti. I due ragazzi si muovono in un mondo che è l'ombra di quello che fu, afflitto circa quindici anni prima da un "grande disastro", in cui la lotta per la sopravvivenza è all'ordine del giorno. Inoltre, misteriose creature dette "Hiruko" o "Mangiauomini", si aggirano in ogni luogo attentando alla vita delle persone.

Il doppio filo della narrazione su cui si muove il manga ci porta anche all'interno di un istituto, un luogo protetto in cui vivono dei bambini dotati probabilmente di capacità particolari. Custoditi con cura in quel luogo dalla direttrice, che li tiene lontani da "un mondo sudicio in cui strisciano esseri abietti", i ragazzini sembrano comunque sviluppare quelle condizioni a cui il corpo e la mente umana non possono sfuggire; il desiderio sessuale, la scoperta del proprio e dell'altrui corpo, l'innato desiderio di conoscere ed esplorare tutto ciò che li circonda. E se Tokio ha la stessa faccia di Maru, se Mimihime ci ricorda Kiruko, se i disegni di Kona trovano un corrispettivo estetico negli Hiruko, non può essere certamente un caso.
 


Purtroppo è impossibile spiegare per bene gli avvenimenti senza parlare dei colpi di scena e dei misteri, svelati e non, che si susseguono in questi due volumi, e il punto di forza di questa storia sono proprio questi stessi misteri, uniti ad una narrazione che alterna scenari e ritmi differenti. Abbiamo davanti quel tipo di manga che è una scoperta continua, che dissemina indizi che il lettore può cercare di mettere insieme per fare delle ipotesi, e per questo, parlarne nel dettaglio sarebbe quantomeno delittuoso. 

I disegni di Ishiguro non colpiscono immediatamente per dettaglio o dinamicità, ma riescono ad immergere con facilità il lettore nei due mondi in cui si muove la narrazione, dal paesaggio quasi asettico dell'istituto a quello desolato e in rovina del mondo esterno.
Star Comics pubblica il manga in grande formato 14,5x21 (lo stesso di Children of the Whales) e si avvale di una tecnica di stampa che rende il volume sfogliabile e al contempo solido. Nel primo numero sono presenti anche le pagine a colori apparse su rivista. Il prezzo è di 6,90 €.
 

 
Heavenly Delusion è una delle novità più interessanti dell'ultimo periodo, una storia estremamente intrigante e coinvolgente che risucchia il lettore nel "doppio mondo" che gli si para innanzi. La narrazione si muove in maniera saggia tra uno scenario e l'altro suscitando continua curiosità e interesse. Se a una primissima impressione potrebbe sembrare che il manga copi qua e là qualche collega, basta una lettura per capire che ogni elemento è posizionato e sviluppato in maniera elaborata e personale, fornendo nel suo insieme un quadro piuttosto ricco e interessante. Ciò è possibile anche grazie ai personaggi, tutti costruiti con attenzione e precisione.
Sogni, poteri, esperimenti, umani e non umani, Paradiso e Inferno si sfiorano di continuo in questa storia da cui non si sa mai cosa aspettarsi.
Consigliato a chi ama gli scenari post apocalittici e i puzzle da ricostruire pezzo per pezzo; il viaggio di Kiruko e Maru ha probabilmente tantissimo da offrire e personalmente, non vedo l'ora di riprendere il cammino verso questo, presunto, "Paradiso".

Heavenly Delusion  1

Dentro a una struttura dotata di un’area verde e completamente cinta da mura sono ospitati dei ragazzini. Durante una verifica, Tokio riceve un fugace messaggio che recita: “Vorresti andare all’esterno dell’esterno?”, e da quel momento comincia a chiedersi come sia quel mondo sconosciuto che inizia appena oltre i confini della struttura. Dall’altra parte, fuori, Maru e Kiruko, impegnati in una quotidiana lotta per la sopravvivenza in ciò che resta del Giappone, sono alla ricerca del “paradiso”. Tokio e Maru sono identici nell'aspetto, eppure sembrano non conoscersi affatto. Quale sarà il loro legame? I loro destini saranno destinati a incrociarsi? E cosa nasconde l'avvenente ma mascolina Kiruko? Un'avventura intensa, coinvolgente e drammatica che strizza l’occhio alle opere del maestro Otomo, premiata dalla prestigiosa rivista "Kono manga sugoi" come miglior fumetto per ragazzi del 2018.

Opera:  Heavenly Delusion
Editore: Star Comics
Nazionalità: Italia
Data pubblicazione: 11/03/2020
Prezzo: 6,90 €

Totale voti:   18  0  0


Funghetto86

Ottimo ottimo ottimo !Trama ben costruita con molti misteri e disegni curati abbastanza. Il finale con un'importante rivelazione. Personaggi già interessanti.Formato edizione come made in abyss

 22/05/2020

shinji01

Atmosfere affascinanti e personaggi intriganti. Promosso

 20/05/2020

Shura94

Un fumetto ricco di mistero ma dal ritmo lento. Da tenere d'occhio. Ottima l'edizione della Star Comics: dal grande formato e con pagine iniziali a colori.

 12/05/2020

Kazzimma_Antlers

La preview non mi aveva preso ma questo primo volume mi ha lasciato tanta curiosità. Alcune cose mi hanno fatto storcere il naso ma spero abbiano una spiegazione e non siano solo fini a se stesse

 16/04/2020

Arashi84

Ha un ritmo un po' discontinuo che ogni tanto mi fa perdere ma l'alone di solitudine, la desolazione e il mistero dietro tutto questo, intriga. Aspetto il prossimo con impazienza!

 22/03/2020

2247

Un day after desolato ma sensuale, brutale ma romantico, misterioso ma schietto. Ottimo esordio.

 15/03/2020


Altri Voti



Titolo Prezzo Casa editrice
Heavenly Delusion  1 € 6.90 Star Comics
Heavenly Delusion  2 € 6.90 Star Comics
Heavenly Delusion  3 € 6.90 Star Comics