Arriva in Italia NeuN, una delle serie più attese di questo 2021, che tanto ha fatto esultare i fan dei manga sin dal suo annuncio da parte di J-Pop durante la conferenza lucchese lo scorso autunno. Dopo diverso tempo con NeuN ritorna in Italia anche uno straordinario artista, Tsutomu Takahashi, autore per molti anni supportato dalle case editrici nostrane, apprezzato dal pubblico, ma che negli anni successivi era stato relativamente messo in disparte, al punto che, moltissimi lettori di oggi, quasi non ne conoscevano le grandi doti narrative ed artistiche. A lui si devono opere straordinarie, come Detonation Island, Sidooh, Tetsuwan Girl, Jiraishin, Zankyo - Riverbero, solo per citarne alcune, e l'augurio è quello che con NeuN la casa editrice milanese abbia fatto solamente il primo passo verso una collection di questo mangaka che merita di essere riconosciuto anche dalle nuove generazioni di lettori.

NeuN sin dalla cover di presentazione si mostra in tutta la sua durezza, a primeggiare sulla copertina del numero uno infatti vi è un soldato delle Schutzstaffel, più tristemente conosciute come SS, l'organizzazione paramilitare del Partito Nazionalsocialista Tedesco che ha ordito alcuni dei più feroci e brutali orrori nella storia dell'uomo. La storia infatti racconta di Franz Neun, un giovane ragazzo creato in laboratorio dal partito nazista. Neun è il nono di tredici cloni del führer, Adolf Hitler, di cui i tedeschi ora si vogliono liberare per ragioni non ancora del tutto chiare. L'efferatezza dei nazisti si mostra sin da subito senza lesinare dettagli, con squadroni della morte pronti a braccare e cacciare i giovani impotenti ragazzini, mentre Neun non può fare altro che affidarsi a Theo Becker, il suo Wand, ossia un soldato il cui compito era quello di vegliare sulla crescita del giovane esperimento, ma che ora si ribella alla decisione di ucciderlo. Lungo la strada i due fuggitivi incontreranno nuovi personaggi, formeranno alleanze, e allo stesso tempo, sul finale, verranno inseriti misteri e punti interrogativi che incuriosiranno, e di molto, il lettore. 

 


Ciò che i nazisti durante la seconda guerra mondiale hanno commesso è qualcosa di così ripugnante che ancora oggi, a distanza di quasi un secolo, facciamo fatica a credere e realizzare. Tsutomu Takahashi riesce a creare un manga storico collegando realtà, crudeltà, e fantasia, con grandi fondamenti di verità. È noto infatti che il Partito nazista attuasse numerosi esperimenti durante la sua dittatura, e che molti di questi coinvolgessero anche l'essere umano. L'idea quindi di una clonazione del DNA di Adolf Hitler non si ritiene pertanto fuori da ogni logica, nonostante il contesto storico non prevedesse una così avanzata conoscenza della dottrina scientifica. Tuttavia il manga appare estremamente realistico, grazie alle abilità narrative dell'autore, capace di rendere ogni singola pagina convincente e persuasiva, sottolineando di volta in volta la violenta azione dell'esercito tedesco in quegli anni. Uccisioni a sangue freddo, villaggi rasi al suolo, inumanità, fanno da contorno ad una storia di sopravvivenza e fuga dall'immenso carico adrenalinico ed ansiolitico per il lettore. 

La trama orizzontale procede dunque spedita fino al finale del volume, una lettura fin troppo rapida e coinvolgente, in cui ci si può solo che soffermare sulle splendide tavole dell'artista, in grado di graffiare gli occhi dei lettori con il suo tratto tagliente e sporco, ma assolutamente non banale. Un tratto riconoscibile e ammirabile che era mancato molto agli appassionati lettori italiani. In questo primo volume è palese il fatto che si sia solo presentato un racconto che molto ha da offrire, da raccontare, e la curiosità diventa esponenziale quando verrà richiamato un misterioso nuovo personaggio sul finale, così come quando scopriremo che il numero sei dei tredici cloni dovrà invece essere preservato e non ucciso. Insomma Takahashi mescola più generi e componenti all'interno di una singola opera breve, di soli sei volumi, trattando tutta questa monumentale sceneggiatura con sapienza, senza lasciare nulla al caso e senza risultare troppo gravoso nella lettura.    

J-Pop edita questo fumetto in formato 12,5x18 cm, con 196 pagine dotate di sovraccoperta, al costo di € 7,50. All'interno sono inoltre previste sei pagine a colori. Inutile dire che l'impatto del volume, nonostante l'edizione in formato standard, sia veramente superlativa per colori e immagini, ma va fatto un grande plauso all'editore per aver mantenuto fede alle illustrazioni originali senza censurare quella che è da decenni ritenuta un simbolo di orrore come la svastica nazista. La qualità dell'edizione, così come la grammatura delle pagine e della sovraccoperta, il loro colore e la capacità dell'editore di risultare sempre impeccabile non sono anche questa volta messi in discussione.

Bentornato Takahashi.

NeuN  1

Germania nazista, 1940: il Reichsführer delle SS Heinrich Himmler, braccio destro di Hitler, sguinzaglia i suoi sicari più crudeli in una missione segreta: i frutti di un esperimento genetico che coinvolge il Führer devono essere eliminati, insieme a tutti i suoi testimoni. Tra gli obiettivi da eliminare c’è Neun, il nono bambino a portare in sé il DNA proibito di Hitler... ma il suo guardiano, Theo Becker, è pronto a mettere a ferro e fuoco il Reich pur di mantenere in vita il suo protetto! Dalla raffinata mente di Tsutomu Takahashi (Jiraishin, Detonation Island, Sidooh).

Opera:  NeuN
Editore: JPOP
Nazionalità: Italia
Data pubblicazione: 03/03/2021
Prezzo: 7,50 €

Totale voti:   30  1  1


soter

Primo volume ottimo. Il tratto è unico, sporco e inconfondibile. Inquadrature veramente azzeccate. La storia mi intriga, ci stanno parecchi misteri sotto

 06/05/2021

Mr. Wednesday

Una grande cura nel dettaglio, dei disegni taglienti e azzeccati ci introducono rapidamente in questa vicenda che promette sviluppi interessanti, molto curioso per il prosieguo.

 16/04/2021

Rory-84

Disegni poco omogenei, i personaggi storici, molto realistici, e i protagonisti che ricordano dei protagonisti shonen anni 90. Storia che non ha il giusto respiro, tutto molto affrettato e con troppi anacronismi, pieno di cliché, vediamo se dropparlo al 2

 06/04/2021

Merrick

Mi ha preso molto la storia e i disegni dell'autore sono sempre particolari.

 05/04/2021

Franky-san

Un inizio davvero interessante! La trama va abbastanza veloce ed è tutto ancora avvolto nel mistero. Chissà perchè vogliono uccidere i bambini col DNA di Hitler fino a questo punto... Disegni molto particolari che rendono bene le atmosfere cupe del manga.

 29/03/2021

shonan-oni

Intrigante.

 27/03/2021

Xxx aka Skorpion

Disegni rozzi e storia molto affrettata che non dà il giusto spazio a molte scene. Edizione JPOP che decisamente non vale il prezzo con anche una forte puzza di carta/inchiostro che fa girare la testa.

 13/03/2021

Fabbrizio_on_the_Road

Un ottimo primo volume. Trama molto interessante, ritmo frenetico e disegni spettacolari. Credo fosse giusto specificare meglio il punto in cui inizia la storia, non puoi dire un generico 1940, visto che in quell'anno succede di tutto.

 11/03/2021

Zero___Zone

Originale come idea e personaggi: Theo parrebbe “buono” (ma lo sarà per davvero?) e Neun è tanto carino (sarà davvero figlio di Hitler?); riusciranno entrambi a sfuggire alle SS naziste?

 11/03/2021

Hachiko94

Un volume intrigante e curioso, particolare la storia di bambini nati dal DNA del Führer... ma perchè farli poi uccidere? Il tratto di Takahashi mi piace molto, sono curiosa per i prossimi volumi!

 05/03/2021

Funghetto86

Chissà se Cappuccetto Rosso alzerà la sottana per sfuggire ai lupi cattivi e affamati .... Intanto diamo gas !!

 04/03/2021

2247

Interessante premessa alla Levin che lascia intravedere sviluppi sci-fi da wunderwaffen e HYDRA. Si respira anche un senso da spaghetti war. Da notare il sense of humor della wand asiatica o dei nazisti che vengono gasati. 😂

 03/03/2021


Altri Voti



Titolo Prezzo Casa editrice
NeuN  1 € 7.50 JPOP
NeuN  2 € 7.50 JPOP