Darwin's Incident (Darwin Jihen) di Shun Umezawa, edito da Kodansha, è sicuramente uno dei titoli che destano maggior curiosità tra le tante uscite di questo periodo lucchese. Annunciato con giusta enfasi proprio durante una live con AnimeClick, essendo il titolo fresco vincitore del prestigioso Taisho Awards 2022, e portato a Lucca per una anteprima da vetrina di lusso, con tanto di variant MangaYo. La storia di Charlie, non poteva quindi non finire tra le mie mani, da grande appassionato di storie fantascientifiche e fantapolitiche.
 
20221108_100540.jpg


Il diritto a vivere come essere umano sembrerebbe fondamentale, anche se non è sancito in tutte le parti del nostro piccolo grande Mondo, dove può essere facilmente revocato in qualsiasi momento. Il fumetto di Umezawa ci pone però davanti ad ulteriori interrogativi: perché si parla sempre e solo di diritti umani e non anche degli altri animali? E se gli animali acquisissero un'intelligenza superiore a quella degli esseri umani e potessero finalmente dire la loro?
Sembrerebbe essere questo il filo conduttore di questa storia, la storia di Charlie, nato grazie alla tecnologia genetica, con un biologo umano come padre e un geniale scimpanzé come madre. Egli è quindi quello che viene subito ribattezzato come "humanzee", un individuo unico al mondo, congiunzione tra umano e animale che apre scenari totalmente inesplorati dal punto di vista morale e politico. Creatura dai lineamenti facciali di uno scimpanzé ma dotato di parola e intelletto, anzi, Charlie è più intelligente dell'essere umano medio, e il suo le capacità fisiche sono di gran lunga maggiori.
 
20221108_100608.jpg


Da subito viene cresciuto da genitori adottivi umani nello stato americano del Missouri e, dopo anni di solitudine casalinga, inizia a farsi una vita "normale" cominciando a frequentare la scuola superiore all'età di 15 anni. Inutile illudersi però, la sua non potrà mai essere la normale vita di un adolescente americano. Dopo un'iniziale curiosità egli viene subito fatto oggetto dei commenti razzisti della gioventù locale, ma riesce comunque a trovare un'amica in Lucy, anch'ella ai margini perché considerata eccentrica e nerd.

A peggiorare le cose è l'aggravarsi delle azioni di un'ala terroristica del movimento vegano, la stessa che aveva liberato la madre di Charlie e permesso che potesse partorire. Questa organizzazione è determinata a rendere Charlie un simbolo di liberazione animale e lavora dietro le quinte per renderlo il loro leader. Tuttavia, Charlie rifiuta la violenza e vuole semplicemente vivere la sua vita con le persone a cui tiene e dovrà lottare contro chi lo vuole sulle barricate in difesa dei diritti che il suo intelletto meriterebbe, ma anche contro chi lo ritiene uno scherzo della natura da non considerare neanche lontanamente al pari di un umano.
 
20221107_201142.jpg


Inutile negarlo, il paragona con Cesare di Planet of the Apes penso di non essere stato l'unico a farlo, soprattutto leggendo la parte iniziale di questo primo volume. Charlie però non è animato da nessuno spirito di rivalsa, anzi, sembra essere su un piano decisamente diverso anche per quanto riguarda le reazioni emotive rispetto agli umani. Non ha ansie, sembra avere poche paure, fa ragionamenti totalmente distaccati da quelli di un normale adolescente. Egli però non ci appare un alieno, prova affetto, desiderio di protezione a chi gli è caro, noia. Per certi versi ci ricorda uno Spock della saga di Star Trek, sempre al limite tra la sua doppia natura, quella logica di Vulcaniano e quella opposta di umano.
 


Il disegno è particolare, grande cura e realismo fotografico per gli altri personaggi mentre Charlie è effettivamente ritratto più pupazzoso e "carino". Un intelligente modo per sottolinearne la sua particolarità all'interno della storia ma anche per farcelo amare fin da subito.
Tante infine le domande che ci lascia questo primo volume. Per quale scopo è stato creato Charlie? Nasconde davvero un oscuro segreto o è solo un errore dovuto al pregiudizio che lui a prescindere sia solo una bestia?
 


 
Tanti i temi di questo manga che va ben oltre il semplice intrattenimento, e che a quanto ho potuto apprendere, saranno trattati con mestiere regalando diverse emozioni ai lettori.
Ricordiamo che il primo capitolo è disponibile gratuitamente sul sito di Dynit.
L'edizione cartacea, in vendita dal 28 ottobre, consta di 192 pagine in formato 15x21 e al costo di 12,90 €. La traduzione è di Daniela Pinto, il cover design di Mauro Corradini e il lettering di Simone Campisano.


Darwin's Incident  1

Quando l'organizzazione terrorista Animal Liberation Alliance attacca un laboratorio di biologia, mette in salvo una femmina incinta di scimpanzé. Darà alla luce Charlie, uno humanzee, metà umano e metà scimpanzé. Charlie crescerà per quindici anni tra le amorevoli cure di una coppia, isolato e lontano da occhi che possano fargli del male… quando decide di andare a scuola come tutti i ragazzi. Opera insignita del Manga Taisho 2022, firmata da Shun Umezawa, già autore di "Sotto un cielo di collant".

Opera:  Darwin's Incident
Editore: Dynit
Nazionalità: Italia
Data pubblicazione: 28/10/2022
Prezzo: 12,90 €


Totale voti:   9  0  0


stelladicarta

Bel volume che mescola slice of life, thriller e mystery. Leggerò con impazienza il proseguo, peccato per il prezzo troppo elevato rapportato all'edizione proposta.

 28/11/2022

jjuice

Storia molto interessante e disegni gradevoli ma, nonostante il contenuto di indubbia qualità, il prezzo risulta un po' esagerato.

 21/11/2022

Ironic74

il primo capitolo in creative commons vi ha incuriosito? Sappiate che questo manga merita davvero tanto in termini di temi trattati ma anche di un personaggio davvero ben costruito

 05/11/2022

Fenar

Si può capire perchè ha vinto il Taisho-Award. Parte decisamente con delle tematiche abbastanza inusuali e originali. La storia non è male è neanche L'Humanzee protagonista, meno i personaggi secondari. Copertina non il massimo. Felpa Porhub???

 30/10/2022

shinji01

<<Cosa si prova ad essere umani?>> Razzismo, estremismo, veganesimo, animalisti. Un concentrato di ideali e cattiveria. Ed il primo capitolo in creative commons, prima volta che mi capita in 10000 e più volumetti letti

 29/10/2022


Altri Voti



Titolo Prezzo Casa editrice
Darwin's Incident  1 € 12.90 Dynit