logo AnimeClick.it

-

Occhio agli spoiler

Cosa significa viaggiare? Può essere il piacere della scoperta verso l'ignoto, una esperienza vitale che ognuno finisce col vivere, una propria avventura personale e tante altre cose. Ma in ogni viaggio ce sempre un punto di partenza e un punto di arrivo, e infine un posto dove tornare o sistemarsi, una meta. E se la meta non esistesse? Se non ci fosse un posto dove tornare? L'unica alternativa sarebbe continuare a viaggiare e trovare la propria meta. E "Shoujo Shumatsu Ryoko" ("Girl Last Tour") vuole fare proprio questo: Raccontare un viaggio particolare; l'ultimo viaggio di due ragazze.

In un imprecisato periodo futuristico la terra e diventata una terra di nessuno. Soltanto macerie, tecnologie perdute, libri e documenti di epoche passate, macchine automatiche che continuano imperterrite a funzionare, cimeli di natura bellica e tutti gli elementi di un ambientazione post-apocalittica. E in questo scenario viaggiano Chito e Yuri, le due protagoniste e, forse, ultime sopravvissute di questo mondo. In sella alla loro moto corazzata viaggiano in questo mondo spinte dalla curiosità e dalla voglia di scoprire, sostenute dalla loro compagnia reciproca.

Due soli personaggi, così diverse, così unite: Chito, intelligente, calma, razionale, ma con le vertiggini. Yuri, ignorante, dal facile palato, ma brava fisicamente e pronta al fucile in mano in caso di problemi. Due ragazze che litigano, fanno pace, e confidano nella compagnia reciproca e nel sostegno. Insieme a loro, un mondo che sa di morto ma che da fonte di sorprese e scorci di panorami affascinanti quanto malinconici. Due ragazze che fanno cose carine e siparietti tipici di un anime con personaggi Moe; ma si sa, il pericolo, formato naturale, e sempre in agguato e coglie di sorpresa. Si impara qualcosa sul mondo dove viaggiano e che manderà forti momenti di riflessione allo spettatore. Spettatore che si unirà al viaggio delle protagoniste.

Al livello grafico il titolo e niente male e si mantiene su buoni livelli, in particolare nelle ambientazioni e nei panorami, quanto affascinanti quanto malinconici. In ambito sonoro Kenichiro Suehiro compie un lavoro magnifico nella colonna sonora, con pezzi corali magnifici e motivetti orecchiabili sia graziosi sia malinconici. Ottimo il doppiaggio delle protagoniste (e non solo) e carine Opening ed Ending.

"Shoujo Shumatsu Ryoko" è un viaggio particolare. Un viaggio che merita di essere vissuto insieme a queste due ragazze