logo AnimeClick.it

Titolo originale
Dokidoki Densetsu: Mahoujin Guruguru
Titolo inglese
Magic Circle Guru Guru 2
Titolo Kanji
ドキドキ伝説 魔法陣グルグル
Nazionalità
bandiera nazione Giappone
Categoria
Serie TV 
Genere
Commedia  Demenziale  Fantasy  Magia 
Anno
2000
Stagioni
Episodi
38
Stato in patria
completato
Stato in Italia
Doppiaggio completato, Sottotitoli completato
Disponibilità
Rai   (compralo su Amazon.it)
Valutazione cc
7,370   (#1545 in anime) (20 valutazioni con 7 recensioni)  Calcolo della valutazione
Opinioni
 41  0  0 - 100,00% promosso
Immagini
29 (by Testu)
Nella tua lista
Per utilizzare la tua lista personale devi essere registrato.
Nelle liste come
7 In visione, 242 Completo, 2 Pausa, 10 Sospeso, 25 Da rivedere, 44 Da vedere - drop rate: 3,50%


Trama:
Opinione by Testu

"Batticuore della magià" è la seconda serie di Guru Guru, e come "Il Girotondo della Magia" narra le avventure del valoroso guerriero Nike e della strega Kokorì contro le forze tenebrose del re del male Giri. Questo prosièguo è arrivato da noi relativamente a breve distanza dalla messa in onda della prima serie televisiva, ma in realtà in quanto a realizzazione tecnica tra le due stagioni vi è un differenza di età di ben sei anni. Non è quindi un caso che l'edizione italiana abbia presentato a sua volta un nuovo titolo ed una nuova discutibile sigla cantata dai Raggi Fotonici, cartoonband rivelazione degli ultimi anni, qui in uno dei suoi pezzi meno riusciti. Dato che l'intera saga apparsa sui canali Rai è stata curata dalla Dynit può vantare di certo un'ottima trasposizione in quanto adattamento e fedeltà dei dialoghi, ma purtroppo la censura si è sentita in diritto di lasciare il segno anche in un cartone come questo ed ha abbassato qualitativamente un prodotto molto curato che attualmente non è disponibile in edizione integrale, se non per gli iniziali cinque episodi della prima serie tv in una collector edition uscita da tempo e poi non più continuata. Tornando al divario di tempo trascorso tra le due produzioni e alle loro evoluzioni, possiamo notare che questa seconda stagione continua l'opera di arrotondamento dei personaggi intrapresa già precedentemente dal Girotondo della Magia nel corso delle puntate. Infatti Batticuore della Magia, pur avendo un tratto più pulito ha uno stile maggiormente deformed bambolettoso che ne accentua il grado Kawaii, e stavolta ciò ha stranamente influito anche sulla localizzazione italiana. Facile notare infatti come ora la bella voce della doppiatrice Maria Letizia Scifoni che già aveva doppiato ottimamente Kokorì, per adeguarsi al tratto sempre più fanciullesco sia cambiata negativamente usando un tono di voce più pacato e dal timbro vocale più alto, fino ad avere spicchi non più acuti ma striduli. Quello di Kokori però non è un caso isolato, in quanto anche altre voci mi hanno dato l'impressione di essersi addolcite, solo che nel loro caso è necessario fare attenzione, se non addirittura un confronto per averne la certezza perchè si tratterebbe comunque di alterazioni meno marcate. Dal punto di vista della sostanza per fortuna la serie è invariata e ripresenta il cocktail vincente di demenzialità fantasiosa a cui ci eravamo affezionati, con quel pizzico di sentimento (da parte della streghetta), elementi GDR che non guastano mai ed alcune delle restanti avventure narrate nel manga (da noi interrotto dopo la pubblicazione del nono numero). Oltre poi a nuovi incontri, in questa stagione possiamo ritrovare anche la maggior parte dei personaggi già conosciuti come: Toma, il principe Reid, Juju, l'immancabile vecchio che fa la danza Kita Kita, Spiffero, l'inquietante Kaya ecc ecc. Vanno notate tra le altre piccole cuorisità di questa seconda serie: la ripetuta presenza della parola "Batticuore" che verrà spesso usata durante gli episodi ed un cambiamento nell'aspetto di Spiffero, che nella serie precedente presentava degli occhi ed un colorito maggiormente demoniaco, mentre ora come Reid a parte le orecchie a punta sembra una ragazza comune. Concludendo Guru Guru è sempre un ottimo prodotto, alcuni spettatori forse preferivano il vecchio stile, altri avranno apprezzato di più quello nuovo, alcuni magari non si saranno neanche accorti delle differenze, ma in tutti i casi è possibile farsi delle risate con un prodotto globalmente bello e per tutte le età. Voto 9

Nota: Di Guru Guru furono anche creati tre giochi di ruolo veri e propri, due per la console SNES (Super Nintendo Entertainment System) ed una per il Gameboy Color. Sfortunatamente per quanto di buona fattura la loro trasposizione videoludica rimase sempre e solo in lingua e territorio giapponese.

Per favore spendete 5 minuti per darci una mano, se siete registrati potrete anche guadagnare dai 3 ai 10 punti utente. Le recensioni sono moderate, leggete il vademecum del recensore per non rischiare di vedervela disattivata. Mi raccomando, leggetelo ;-)


 
 

Caratteri 0