logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
zaivan

Episodi visti: 61/61 --- Voto 8
Si tratta della prima serie delle "Time Bokan" della Tatsunoko, da cui discendono tutte le altre fino ad oggi. E' un anime di fantascienza con molto umorismo, quindi adatto anche a un pubblico infantile.
"La macchina del Tempo - Time Bokan" apre alla tradizione degli antagonisti maldestri e perdenti, ma anche simpatici e buffissimi. E' molto raro, perché non è più trasmesso da anni e non esiste il DVD in italiano. La sigla della versione italiana era "Video Killed the Radio Stars" cantata dai "Mini Pops". Rivista oggi, questa serie riporta agli anni '80, per atmosfere pop made in Japan e per il circuito di distribuzione in Italia, ovvero le mitiche TV locali minori che trasmettevano gli anime, e che hanno regalato sogni di celluloide alle generazioni nate a cavallo degli anni '70 e '80.
Come non poter provare tenerezza e allegria di fronte agli amici televisivi d'infanzia?


 2
demone dell'oscurità

Episodi visti: 61/61 --- Voto 9
Questa serie è praticamente quella che ha dato origine ai successivi anime tutti appartenenti al Time Bokan, appunto, La macchina del tempo, laddove protagonisti ed antagonisti sono praticamente gli stessi con qualche diverso particolare che distingue le trame, ma i personaggi sono pressochè gli stessi.

Da una parte il promiscuo duo del bene contrapposto al diabolico trio della bella,il brutto e il forzuto simil-gorilla, sempre su questi personaggi si costruiscono tutte le avventure di questa serie.

Il tema principale di questa serie è un continuo viaggio nel tempo a ritroso dove il duo vuole riportare al tempo presente il professore che ha creato la macchina, dall'altra il trio vuole impedire il ritorno al presente del duo in modo tale da rubare i metalli più preziosi dell'universo.

Lo scopo con cui vengono costruite le storie di questa serie sono sempre dello stesso tipo, certamente non annoiano perchè pieni di gag divertenti che ci fanno subito affezionare al trio che non ne combina mai una buona, anzi alla lunga sono proprio gli itnerventi del duo buono quelli che seccano di più, ma in fondo il canovaccio verrà ripetuto anche nelle serie successive.

Non meravigliatevi quindi di una grafica semplice, con trame quasi uguali tra di loro ed episodi che praticamente messi insieme dicono tutti la stessa cosa, francamente è un anime che poteva essere realizzato con la metà degli episodi proposti, ne avrebbe giovato ancor più il divertimento su questa serie che comunque è assicurato!

Da segnalare grandissimi nomi per il doppiaggio italiano di questa serie, su tutti una grande e mitica Anna Marchesini, che tutti voi conoscete nel famoso trio comico con Tullio Solenghi e Massimo Lopez, ma ciò che molti non sanno è che assieme allo stesso Massimo Lopez e al grande San Pietro del famoso caffè con Bonolis-Laurenti, ovvero Riccardo Garrone, hanno ricoperto un passato da grandi doppiatori di anime.

Una serie da non perdere!