logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
Matteo Lancia

Episodi visti: 12/12 --- Voto 6
E' un anime che racconta le gesta dell'eroe Marvel, Blade. Personalmente mi sarei aspettato molto di più da quest'opera: sono molto legato al personaggio e ho visto praticamente tutti i film. I Vampiri, la questione del Diurno e del suo sangue si accostano molto alla serie originale, però la storia a volte risulta un po' noiosa e poco allettante, spesso anche molto confusa. Ha però anche lati positivi come i disegni, e gli scontri sono molto ben fatti e ti prendono nel vederli e seguirli. Dire che mi è piaciuto sarebbe troppo e no sarebbe troppo poco, quindi la sufficienza se la merita.


 0
GianniGreed

Episodi visti: 12/12 --- Voto 4
'Blade' è la quarta e ultima serie del progetto Superhero Anime Partners, che ha portato alla creazione di quattro serie anime sui personaggi Marvel. Le altre tre sono state 'Iron Man', 'Wolverine' e 'X-Men'. Nonostante queste tre non mi abbiano propriamente entusiasmato, mi sono guardato anche l'ultima, tanto arrivato fin qui…
E uno allora pensa: magari il meglio lo hanno tenuto per la fine. Purtroppo no. Anzi, per me 'Blade' è la serie peggiore tra le quattro. Per diversi motivi, a partire dalla storia.

Io non sono un gran fan del personaggio, non ne seguo le avventure a fumetti, ma ho visto i tre film con Wesley Snipes nel ruolo del protagonista, carini, ma invece l'anime è noioso, parecchio anche. La storia di Eric Brooks, il Daywalker o Diurno nella traduzione italiana, nel corso dell'anime viene raccontata in modo troppo dilatato, lasciando molto spazio a personaggi secondari e a parecchi flashback per nulla necessari.
Non ci sono colpi di scena degni di nota, né momenti memorabili per qualche motivo. Di dodici episodi quelle fondamentali sono cinque, e si vede che alcune cose sono inserite per allungare.

I personaggi non sono per nulla accattivanti, sia buoni sia cattivi, sono tutti parecchio stereotipati. Le scene d'azione sono poche e mal realizzate, e i combattimenti davvero brutti e noiosi. I vampiri nemici di Blade potranno anche essere per l'appunto vampiri, ma basta un colpo con qualcosa d'argento che diventano cenere, perciò Blade ha vita facile: anche se circondato da venti nemici, gli basta agitare la sua katana d'argento e ha fatto piazza pulita.
Nemmeno i boss sono degli di nota, non muoiono con un colpo solo, quello sì, ma a Blade basta usare una tecnica speciale (sempre la stessa) con tanto di fermo immagine e nome che compare in sovrimpressione e ha vinto.
Per rendere più interessante l'anime al pubblico giapponese poi, non bastasse che Blade usa una katana per combattere, grazie ad alcune circostanze, si ritrova una partner, una ragazza giapponese per l'appunto, di nome Makoto, che manco a dirlo è un personaggio inutile.

I disegni sono sempre gli stessi, immagino lo staff sia lo stesso che ha lavorato ai precedenti anime. Comunque, a mio avviso sono i peggiori tra quelli delle quattro serie, e a mio avviso sono peggiorati i volti e le animazioni.
Anche per le musiche vale lo stesso discorso: stessi compositori, e musiche abbastanza anonime a parte i brani di apertura e chiusura, che comunque oltre ai titoli suggestivi non si fanno ricordare.
Il doppiaggio invece è buono, meno come al solito le pronunce delle parole inglesi, con anche Blade che viene pronunciato Bleido…
Parlando poi del tema "vampiri" la storia soffre dei cliché classici del genere ma è pur vero che il personaggio nasce nel 1973, e alcune cose all'epoca si potevano definire originali, come ad esempio il fatto che lo stesso Blade sia per metà vampiro, cosa che invece adesso è molto sfruttata nelle opere sui vampiri, al punto da essere quasi una costante più che un eccezione.

L'unico episodio che quasi non mi ha annoiato è stato il settimo, ambientato a Madripoor, e che vedeva coinvolto Wolverine, dalla seconda serie del progetto, ma alla fine anche qui, non è che si è fatto molto e l'episodio è lo stesso noioso.
Per dirla in parole povere: 'Blade' è bocciato. E' un anime insufficiente per diversi aspetti, che preso da solo non ha motivi per essere guardato, e che perde anche il confronto con gli altri tre del progetto Superhero Anime Partners.