Alcuni manga sono come il cibo da fast food: sai che potresti trovare di meglio, sai che non fanno bene alla tua salute, ma allo stesso tempo sai anche che non puoi rinunciare ad un gustoso Crispy McBacon quando ti capita l'occasione. Così come ad alcuni piace il cibo spazzatura, pure le storie ripiene di ogni tipo di trash possibile e immaginabile riescono a soddisfare l'interesse dei lettori più impavidi. Il primo volume di Game of Familia, uscito da pochissimo in Italia grazie alla casa editrice J-POP che lo ha portato qui da noi, è uno dei quei manga che rientra perfettamente in questa categoria. È rozzo, cattivo, volgare, stereotipato e incredibilmente ignorante. Però ha anche dei difetti.

Piccola avvertenza prima di iniziare. Game of Familia contiene scene, tematiche e contenuti grotteschi che potrebbero urtare la sensibilità di alcune persone. Procedete con discrezione.
 
Game of Familia

I mangaka Mikoto Yamaguchi (Dead Tube) e D.P hanno unito le loro forze per dare luce a Game of Familia, manga fantasy ed ecchi pubblicato in Giappone sulla rivista Dragon Age di Kadokawa. La storia è ambientata in un isekai, nel quale vengono catapultate tre persone facenti parte di una famiglia allargata. In questo allegro quadretto abbiamo tre sorelle prodigiose e un tipo apparentemente sfigato: Kanae, ossia "la MILF", una giovane donna carismatica con uno spirito da leader; Manako, ossia "la gyaru", una liceale tanto sexy quanto brutale nelle arti marziali; Hinana, ossia "la loli", un genio capace di una conoscenza sopraffina nonostate la sua giovane età; Sasae, ossia "il self-insert", un tizio qualunque senza alcuna dote particolare e che è il figlio dell'ormai defunto marito di Kanae, la quale è nello specifico la matrigna del ragazzo e allo stesso tempo sua sorella. Confusi, vero? Non temete, perché una donna che è sia step-mother che step-sister la si vede raramente anche nei più forniti siti porno. Ma vabbè, andiamo avanti.

Questa bella famigliuola è stata evocata in questo mondo da una maga per combattere un'orda di non-morti che minaccia la pace. Parliamo dei Dead Male, mostri che afferranno le vittime con i loro artigli e le stuprano con le loro viscide lingue. Veniamo subito a conoscenza della loro natura proprio perché la stessa evocatrice si sacrificherà davanti ai mostri per salvare i quattro umani, i quali fuggiranno poi verso il forte più vicino. Qui troveranno Sugar Manish, una guerriera semi-umana a capo del gruppo di guerriere che combattono in prima linea contro i Dead Male. Sasae e le sue sorelle scoprono che il motivo per cui sono stati evocati è esattamente quello di dare una mano agli abitanti della frontiera nell'affrontare queste orrende creature. Questi futuri eroi, scelti per merito dei loro eccezionali talenti, avranno l'opportunità di stringere un patto con le divinità e ricevere così incredibili poteri da sfruttare in battaglia. Ma, ovviamente, l'accordo prevederà un costo salato da versare in cambio...
 
Game of Familia

L'incipit di Game of Familia non ha molto da offire sul piano dell'originalità con il suo scenario da dark fantasy di serie B ripieno di ferro, magia e tette. Nonostante ciò, riesce comunque a offrire una lettura abbastanza godibile e che sa anche essere divertente a modo suo. Questo primo volume è un concetrato di violenza tamarra ed un ecchi così spudorato che non sembra nemmeno tanto lontano dai canoni degli hentai veri e propri. In effetti, il manga strizza l'occhio a quei tanti eroge fantasy con protagoniste bellissime donne in armature provocanti che gettano in battaglia anche a costo di strapparsi e vestiti o cadere vittime di qualche mostro pervertito. Le tre protagoniste sono giustamente tre bellissime ragazze, ognuna con le sue peculiarità. Personalmente ammetto di avere un debole per le gyaru e le tomboy, quindi ho avuto gli occhi puntati soprattutto su Manako, che fra le tre è stata quella che ha mostrato di più "il meglio di sé" in questi quattro capitoli iniziali. Le altre due sono state un po' in ombra al momento, ma avranno di sicuro il tempo per mettersi in mostra anche loro nei prossimi volumi. D'altronde, da una MILF con lo spadone non puoi che attendere grandi cose.

Altra gradita sorpresa è stato il protagonista maschile, il quale, al di là delle apparenze, non ha fatto la classica figura da protagonista impacciato da isekai. Senza fare troppi spoiler, il nostro Sasae metterà subito in piedi un piano per sfruttare al meglio la situzione e superare gli ardui ostacoli della battaglia tramite l'astuzia e la creatività. Potrebbe essere lui la chiave di svolta per innescare sviluppi potenzialmente interessanti all'interno della storia, la quale sarebbe, così facendo, in grado superare quelle che sono le apparenze iniziali della serie. Finora il worldbuilding di Game of Familia è rimasto poco approfondito ed è assai probabile che non vedremo chissà quali trame e sottotrame profonde visto il genere di manga che abbiamo di fronte, ma ciò non toglie fatto che la sceneggiatura possa riservare sorprese di varia natura.
 
Game of Familia

Sul versante dei disegni abbiamo invece le illustrazioni di D.P, che, grazie al loro stile crudo e senza troppi fronzoli, ben si prestano all'ambientazione dark fantasy di Game of Familia. C'è ovviamente da fare un discorso a parte sul character design dei personaggi, che forse non sarà il top dell'immaginazione, bensì comunque riesce a fare il suo sporco lavoro, rendendo appetibili le varie bellezze presenti nel manga in maniera semplice ed efficace. Tradotto: ci sono tanti bei davanzali, posteriori e pantyshot per soddisfare i vostri occhi da pervertiti. Già questo, per molti, può valere tutto il prezzo del biglietto. Le semi-umane kemonomini sono molto belle da guardare e nascondono molti dettagli che contribuiscono a dare risalto al loro particolare aspetto. Invece, le divinità che ci vengono mostrate in questo primo volume si rifanno molto all'estetica di quelle viste di solito nei videogiochi JRPG più classici, altra chiara fonte di ispirazione per quanto concerne l'estetica - e non solo - di questo manga (non a caso, è presente una citazione palese a Dragon Quest).

Quindi sì, Game of Familia è una bella dose di trash di cui ne avevamo bisogno e che ci meritavamo. Lontanissimo dall'essere una serie da ricordare o da raccomandare ad amici e parenti, al manga del duo Yamaguchi-D.P va dato comunque dato il merito di saper accontentare con poco quella specifica cerchia di lettori a cui l'opera è destinata. È una lettura per certi versi piacevole e che non deve essere presa troppo sul serio per venire apprezzata, la quale, però, ha anche gli elementi per dimostrarsi in futuro meno banale di quanto possa sembrare adesso. A prescindere da come vada a fine, Game of Familia ha le MILF, le step-sister e le magie fighissime. A voi uomini di cultura può bastare questo, no?


Game of Familia  1

Sasae ama la sua famiglia acquisita e decide di proteggerla quando viene evocato con loro in un altro mondo, nel quale solo loro possono fermare l’orda di non-morti che minaccia tutti gli esseri viventi. Tuttavia, per ricevere in cambio i poteri divini necessari a questa impresa, Sasae e i suoi dovranno rinunciare a... parte dei loro corpi!

Opera:  Game of Familia
Editore: JPOP
Nazionalità: Italia
Data pubblicazione: 05/05/2021
Prezzo: 6,90 €

Totale voti:   14  1  0


rubber761

da seguire attentamente. atmosfere sublimi..

 02/06/2021

shinji01

Gli do pollice verde ma non è un pollice verde pieno. Mi sono piaciuti i disegni e la trama, alcuni dettagli, invece, mi hanno fatto storcere il naso. Ho intenzione comunque di dargli una possibilità e vedere come prosegue

 21/05/2021

Zero___Zone

Ero assolutamente prevenuto prima di leggerlo, ma devo ammettere che mi ha stupito su tutta la linea. Al di là delle tematiche isekai fantasy (con anche dell’ecchi occasionale, che non guasta), l’ambiguità morale del protagonista è veramente interessante.

 20/05/2021

joke95

Sasae dopo la prematura scomparsa del padre rimane a vivere con la matrigna e le sue due bellissime sorellastre, ma un giorno tutti loro vengono catapultati in un antico regno minacciato dai Dead male e dovranno aiutarli, fantastico come inizio.

 12/05/2021

Juggern@ut

Credevo veramente peggio, visto che tutti hanno parlato del fatto che sia il solito isekai, e del fan service. In realtà questo primo0 volume mi è piaciuto!

 11/05/2021

Gneppy

Per essere un tipo "ordinario" mi pare fin troppo sveglio e calcolatore, almeno non è il classico personaggio piagnucolone e sfigato. Le 3 sorelle esperte combattenti fin da subito... ok. Boh vediamo il prossimo come va e poi decidiamo.

 09/05/2021

Goldwyne80

Per ora ci sono le premesse giuste secondo i presupposti attesi. Vediamo come continua, spero non diventi troppo banale

 07/05/2021

Manga18

Edgy e ripetitivo, nulla di che

 07/05/2021

Funghetto86

Primo volume promosso. Nonostante in molte cose non sia una novità, credo che se verrà sviluppata bene la trama, ci potrebbe regalare una piacevole lettura. Il protagonista è un tipo furbo e le sorelle sono un bel vedere 😁

 06/05/2021


Altri Voti



Titolo Prezzo Casa editrice
Game of Familia  1 € 6.90 JPOP