Sin dagli albori della letteratura gli autori hanno provato ad immaginare quale possa essere il futuro del pianeta Terra e dei suoi abitanti, dando vita ad una miriade di opere impattanti che hanno dato i natali ad un genere, quello fantascientifico, presente in numerosi media. Tecnologia e scienza compiono infatti balzi da gigante e ciò che un'artista prevedeva nelle decadi passate ha avuto una significativa trasformazione: da pensiero utopico a realtà, da evento impossibile a qualcosa di più probabile. Tra queste considerazioni vive anche l'ultima opera editata da Coconino Press, Robo Sapiens, dell'autore Toranosuke Shimada, che attraverso una raccolta di racconti solo apparentemente slegati tra loro si interroga su quale possa essere il destino dell'uomo, il quale ormai da decenni abbraccia filosofie evoluzionistiche senza considerarne appieno le conseguenze, sociali ed ambientali. Robo Sapiens è un manga già precedentemente pubblicato in Francia e Stati Uniti, che arriva in Italia dopo aver vinto il Grand Prize alla 23esima edizione del Japan Media Arts Festival, il quale annovera tra i precedenti vincitori autori del calibro di Takehiko Inoue, Hirohiko Araki e Boichi solo per citarne alcuni.  
 
Robo Sapiens è una commovente raccolta di racconti sul destino dell’umanità e sul futuro tecnologico. Nei suoi tredici racconti assistiamo al tragico destino della Terra, gradualmente spopolata dagli esseri umani, migrati verso colonie nello spazio alla ricerca di terre vivibili, e progressivamente sostituiti da robot. Storia dopo storia, vedremo gli esseri umani scomparire e gli automi governare ciò che rimane del mondo terrestre: una banca dati, memoria dell’umanità, ma anche deposito delle scorie nucleari non più smaltibili. 
 
Robo Sapiens - Recensione AnimeClick

 

ANALISI DI ROBO SAPIENS

Possiamo con assoluta tranquillità considerare Robo Sapiens come un gekiga moderno, incarnandone di fatto tutti gli aspetti, ossia un'opera tanto riflessiva quanto anticonformista, che racconta sì di un'epopea fantascientifica ma che non lesina momenti di grande commozione e di poesia, e non trascura di mostrarsi tagliente e pungente allo stesso tempo. La nuova proposta di Coconino Press dunque vive a cavallo tra denuncia sociale e desiderio di cambiamento, dove vediamo l'umanità sempre più soppiantata dai robot, sostituita alla necessità, e dove gli stessi automi acquisiscono sempre più sembianze e personalità umane. Si giunge così ad un processo di scambio, lento ma inesorabile, a tal punto che ad un certo punto non si possono più distinguere le differenze tra le due "specie". Questo porterà la razza umana ad un tunnel senza uscita, verso il suo inesorabile declino, soppiantata da robot capaci di provare veri e tangibili sentimenti. Robo Sapiens può essere dunque definito come un manga autoriale, che sa affrontare tematiche meditative e che riprende tutta la tradizione stilistica della narrativa passata, ma allo stesso tempo è in grado di adattarsi ai tempi moderni.

Riguardo ai disegni sin dalla sua presentazione, tra l'altro riportata anche all'interno del volume, sulle bandelle laterali, il tratto di Toranosuke Shimada è stato associato a quello del maestro Osamu Tezuka, e ci sentiamo di confermare che l'influenza è più che tangibile. Con le assolute distinzioni del caso, possiamo infatti ammirare una forte sintesi del tratto nelle tavole, dove l'autore ama giocare molto con la regia di esse, che vengono spesso proposte con scansioni verticali, lunghi piani sequenza e dove soprattutto si intervallano molto il bianco e il nero, dando un senso di grande freschezza e pulizia. Un omaggio dunque alla precisione ed alla sintesi stilistica propria del Dio del manga, di cui l'autore diventa, come altri, erede spirituale, anche nelle tematiche trattate, visto che Robo Sapiens, come molte opere di Tezuka, racconta di salvaguardia del pianeta, del modus operandi della razza umana e convivenza tra uomo e tecnologia. 
 
Robo Sapiens - Recensione AnimeClick
     

L'EDIZIONE DI COCONINO PRESS

La collana Doku, di cui fa parte Robo Sapiens, ha subìto un restyling recente, necessario e gradevole, rendendo più agevole sia la lettura, con l'eliminazione dei fragili cartoncini che accompagnavano le cover, sia la conservazione dello stesso volume in libreria. La grafica e l'estetica di questo manga, supervisionata da Livio Tallini, richiamano sin da subito il genere trattato, con un sapiente utilizzo cromatico del grigio, che appartiene ai robot protagonisti e del verde, da sempre sinonimo di speranza, che risulta essere uno dei tanti messaggi trasmessi da Shimada Toranosuke all'interno dell'opera. Sono altresì molto efficaci anche i riflessi nella cover e nella quarta di copertina, dando un senso di fluorescenza e dimostrando ancora una volta come l'editore non intenda lasciare nulla al caso. All'interno sono presenti le bandelle descrittive dell'opera, un contenuto extra per conoscere appieno l'autore, il tutto con una pregevole carta dall'ottima grammatura, senza effetto trasparenza e una sempre gradita e precisa traduzione ad opera di Paolo La Marca. Robo Sapiens è proposto in formato 21x15cm, con 300 pagine e al costo di 24,00 euro. Si comprende che un prezzo come questo possa spaventare il lettore medio, e che rimarca il significativo aumento di prezzi avuto in tempi recenti, basti infatti pensare che La Musica di Marie, con 544 pagine e il medesimo formato, era editato soltanto tre anni fa a 25,00 euro. Tuttavia va anche sottolineato che il prezzo di Robo Sapiens è in linea con le più recenti uscite della collana Doku, come Sunny Sunny Ann e L'orecchio non dimentica, che avevano un costo rispettivamente di 18,00 e 17,00 euro, ma un significativo minor numero di pagine. In sostanza Robo Sapiens è da considerarsi con un corretto rapporto qualità prezzo per i tempi attuali e per la ristretta platea di pubblico verso la quale è proposto. La speranza è che un giorno proprio questa platea possa allargarsi, e che autori agli esordi in Italia come Toranosuke Shimada, Miki Yamamoto e Takehito Moriizumi possano avere lo stesso seguito di Usamaru Furuya, al fine di aumentarne la tiratura e, di conseguenza, veder diminuiti i prezzi. 

ROBO SAPIENS - GIUDIZIO FINALE

Più volte ci si è complimentati con Coconino Press per aver dato voce ad autori che altrimenti in Italia difficilmente avremmo avuto l'onore di leggere, alcuni dei quali citati anche in questa recensione. Robo Sapiens grazie al successo ottenuto in Giappone e in altri Paesi della sfera occidentale, probabilmente sarebbe comunque arrivato in Italia, ma ci sentiamo di affermare che è con solo con questo editore che il manga si può sentire veramente a casa. Ancora una volta Coconino Press confeziona un'edizione eccellente per la cura e propone soprattutto un'opera da scoprire, consigliare e grazie ad essa possiamo aprire le menti per poter riflettere. Un tratto solo apparentemente atipico, ma che in realtà ci apparirà presto famigliare, accompagnano la lettura di questi tredici e moderni racconti che appartengono al genere fantascientifico ma che, purtroppo, sentiamo allo stesso modo molto contemporanei e possibili. Toranosuke Shimada entra così a gamba tesa nell'editoria nostrana, cavalcando simultaneamente tradizione e modernità e facendoci comprendere il motivo per cui sia stato così tanto glorificato in patria, con la speranza che si faccia altrettanto in Italia.


Titolo Prezzo Casa editrice
Robo Sapiens € 24.00 Coconino Press


Robo Sapiens 

Che fine farà il pianeta Terra? Se lo chiede Shimada Toranosuke in questo commovente affresco sul destino dell’umanità e sul futuro tecnologico. La radioattività ha modificato gli equilibri sul pianeta e i robot sono ormai una presenza indispensabile per l’essere umano. Anziché imparare dagli errori del passato, però, l’uomo ha continuato a oltraggiare la Terra minacciando, così, la sua stessa esistenza. Con una grafica a metà tra il classico Tezuka e il più contemporaneo fumetto europeo, Robo Sapiens racconta sentimenti universali come l’amore, il senso di abbandono e la solitudine.

Opera:  Robo Sapiens
Editore: Coconino Press
Nazionalità: Italia
Data pubblicazione: 11/11/2022
Prezzo: 24,00 €


Totale voti:   1  0  0


GIGIO

Sapiente miscelazione tra modernità e tradizione, arriva finalmente un'opera che l'Italia aspettava da tanto. Curata alla perfezione, riesce a coinvolgere nei suoi messaggi e con le sue riflessioni. Un gekiga moderno, fantascientifico ma molto attuale.

 20/11/2022