logo AnimeClick.it


Tutte 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10


 0
fedelic

Episodi visti: 11/10 --- Voto 7,5
Attenzione: la recensione contiene spoiler

Serie anime di soli 10 episodi, purtroppo, di durata canonica e seconda stagione di "Date A Live". Inoltre c'è un OAV.

Trama: la vicenda ricomincia, se non erro, due mesi dopo l'incidente accaduto nella prima stagione. L'inizio non aggiunge niente alla trama, comincia con un giorno normale in cui Shido esce con Origami e Tohka diventa schizofrenica guardando una soap opera e credendo che Shido voglia andare via da lei; fin qui nulla di nuovo. Successivamente vengono introdotte due spiriti gemelli, dette Berserk, che sono figlie della tempesta e che non fanno altro che sfidarsi tra loro per vedere chi è più forte. Come ultima sfida decidono di sfidarsi a chi conquista per primo Shido utilizzando qualsiasi mezzo, e si arriva a situazioni che ho trovato abbastanza imbarazzanti, inoltre ripetendole infinite volte, in quattro episodi, sono risultate nauseanti. Comunque per il resto la saga delle gemelle è stata bella, ricca di scontri dove sono state messe in risalto le abilità di personaggi che fino a quel momento risaltavano solo per le loro strane fisse (esempio eclatante è il comandante in seconda del Ratatoskr, che salva la nave da un massiccio attacco come nulla fosse e in maniera divertente). Dopo la saga delle gemelle, viene introdotta Diva, altro spirito che ha la capacità di controllare le persone a suo piacimento con la voce e che sarà sfidato da Shido, nei panni di Shiori, a sfidare Miku al festival del Ten oh per riuscire a sigillare i suoi elementi. Nel mezzo di questa vicenda viene introdotto un nuovo nemico, la DEM, che vuole rapire a tutti i costi Tohka per sfruttarne i poteri. Questa saga in cui sono intrecciate due minisaghe, scusate il gioco di parole, è piena di combattimenti e molto avvincente in cui si ha uno scontro totale tra le forze contrapposte, quali SAT, DEM, Ratatoskr e gli spiriti; questo scontro è causato per salvare Tohka. In questo salvataggio gioca un ruolo fondamentale Kurumi, alias Nightmare, che aiuta Shido nel voler salvare Tohka (con il proprio tornaconto), essendo il ragazzo completamente da solo. Alla fine Shido riesce a salvare Tohka, che nel frattempo è stata soggetta all'inversione che l'ha fatta diventare ancora più forte, ma non rendendola capace di ricordare nulla di Shido e gli altri. Comunque alla fine viene salvata e tutto torna alla normalità, con l'harem di Shido che si arricchisce con Diva, che essendo stata salvata da Shido ora riesce ad aprirsi con le persone (visto che in passato era stata tradita da loro) e lasciando la vicenda in sospeso come se ci sarà una terza stagione (anche se non ci pongo troppe speranze).

In questa serie, come nella prima, mi è piaciuto molto il personaggio di Kurumi, manipolatore e calcolatore che fa quasi tutto per un suo tornaconto, e non riuscendo a capire mai le sue vere intenzioni in quanto attrice provetta.
Infatti Shido si trova spesso in difficoltà con lei, soprattutto perché si mette in situazioni 'spiacevoli' che Kurumi sfrutta per stuzzicarlo un bel po'. In quanto personaggio importante ai fini della trama le è stato dedicato un intero episodio OAV in cui esce ad un appuntamento con Shido, durante la festa del Tanabata e addirittura provare un abito da sposa. In questo OAV vedremo la Kurumi che non abbiamo mai visto in nessuna delle due stagione (poi verrà spiegato il perché) dove viene fatto vedere i sentimenti che prova nei confronti di Shido, come se questi si fossero ribellati alla Kurumi fredda e cinica a cui siamo soliti vedere e mettendo in mostra la vera lei. Il finale è un po' triste con Shido che le promette che non la scorderà mai e sperando che il suo desiderio si realizzi.

Seconda serie che all'inizio ha avuto toni più bassi della prima, nella parte iniziale, e che si è ripresa solo nella fine della saga delle gemelle; sono state messe scene e situazioni che potevano essere evitate tranquillamente.

Alla fine il mio voto è un 7.5, perché per il resto la serie è un buon prodotto che sa intrattenere. Consiglio di vederlo, non credo sarà tempo buttato via.

Buona visione!


 0
donrivaldo

Episodi visti: 10/10 --- Voto 7,5
La storia riprende con Shido alle prese con gli spiriti che infestano la Terra. Dopo la prima stagione speravo di vedere qualche sviluppo in più e non il classico leit motiv di Shido che bacia lo spirito di turno, assorbendone i poteri e "salvandolo". La trama quindi è stata piatta e ripetitiva. Certo, ottima grafica, bella sia la canzone di apertura sia di chiusura, e in alcuni casi una risata la strappa anche, ma è proprio la storyline principale che non mi ha appassionato. Basandosi su uno schema ripetitivo e prevedibile, non mi ha mai incantato né trasportato emotivamente, era sempre tutto molto scontato. Ad eccezione dell'ultima puntata in cui c'è la trasformazione inversa di Tohka, e nel dialogo con Ike a Shido viene svelato il suo vero cognome. Avrei sperato di vedere una maggiore evoluzione di Shido, comprendere un po' di più sul suo passato, sul suo potere e di come Kotori acquisì i suoi poteri da piccola. Il finale è aperto, spero in una terza stagione solo perché sono una persona curiosa, ma, se non ci dovesse essere, non mi dilanierei l'anima dal dolore.
Comunque, se volete un'opera leggera e senza impegno capace di farvi trascorrere venti minuti in tranquillità, questa fa per voi.


 0
EverDream

Episodi visti: 10/10 --- Voto 9
<b>Attenzione: presenza di eventuali spoiler</b>

Prima di iniziare la recensione è meglio precisarlo... "Date A Live" è il mio anime preferito, quindi sarò sicuramente di parte. In ogni caso, cercherò di essere il più oggettivo possibile.

"Date A Live II" è il sequel di "Date A Live", quindi, se non l'aveste ancora visto, vi consiglio caldamente di guardarlo.
La storia riprende dalla fine del precedente capitolo: Itsuka Shido ha l'abilità di sigillare il potere degli altri spiriti, tuttavia per farlo deve farli innamorare di lui e baciarli.
In questa seconda stagione, oltre a Tohka, Yoshino e Kurumi, si aggiungeranno altri tre spiriti, ovvero Yamai (era in origine un solo spirito, ma per motivi ignoti si è diviso in due corpi e due menti separate, ovvero Kaguya e Yuzuru) e Miku. riuscirà il nostro Shido a farle innamorare di lui?
Con il proseguire della serie, Shido si troverà di fronte ad un dilemma: lui è veramente un umano? Come fa un umano ad avere dei poteri come lui? Con l'avanzare dei giorni, il nostro caro protagonista si renderà conto di riuscire ad utilizzare il potere di Tohka e ciò, oltre a renderlo felice per il fatto che sarà in grado di proteggere le altre, lo sconvolgerà, perché la possibilità che anche lui sia uno spirito non è poi così remota.
In questa serie si scoprirà anche che una certa organizzazione segreta è sulle traccie di Tohka e che vuole rapirla... Riuscirà il nostro Shido a proteggerla?

La storia è molto intrigante e ben sviluppata (il finale è stato fatto un attimino in fretta, infatti un paio di episodi in più non sarebbero stati male)
Capitolo a parte per Kurumi, che in questa seconda stagione svolgerà un ruolo secondario e sarà quasi sempre assente (verrà spiegato il motivo), tranne che per gli ultimi episodi.

La grafica è molto bella (è praticamente identica alla prima stagione) con colori vivaci e i personaggi molto "moe". La colonna sonora e l'opening sono ottime e la regia ha fatto davvero un bel lavoro riuscendo a creare una bellissima storia in soli dieci episodi.

Ci sarebbero tantissime cose da dire su "Date A Live II", ma, se lo facessi, riempirei pagine e pagine, quindi è meglio evitare. Consiglio a tutti questa serie che riesce a far emozionare e ti tiene incollata allo schermo dal primo all'ultimo episodio. Se non siete amanti del genere azione/harem/soprannaturale questo è l'anime giusto per farvi cambiare idea, se invece siete amanti di questo tipo di anime, dovreste guardarlo assolutamente.

Voto: 9


 1
Kida_10

Episodi visti: 10/10 --- Voto 8
La seconda stagione per Date a Live conferma e migliora quella che era stata un'ottima produzione. La storia continua da dove ci aveva lasciati col termine della prima serie, Shido nonostante tutte le avventure incredibili che gli sono capitate si appresta ad andare in gita con la scuola come se nulla fosse, ma per lui quelle avventure non sono affatto finite, e infatti non riesce a riposare nemmeno un momento prima di abbatersi in due spiriti: Kaguya e Yuzuru. Come al solito il compito del protagonista è quello di farli innamorare di sè per poi sigillarne i poteri e concedergli la possibilità di vivere una vita normale. I guai tuttavia sono appena iniziati, vi è un'altro spirito ben più potente da sigillare, Miku Izayoi, che creerà non pochi problemi a Shido e company, mentre nel frattempo la DEM (Deus Ex Machina) guidata da Isaac Wescott e dalla sua assistente Ellen cerca di catturarè Tohka per i propri scopi misteriosi.
La trama prosegue in modo ancora più energico e veloce rispetto alla prima serie, chiarendo molte situazioni complicate ma lasciandone in sospeso almeno altrettante, la storia difatti non è ancora giunta al termine. Come i personaggi principali anche le new entry di questa seconda stagione sono ben caratterizzate e particolari e saranno tutte fondamentali per lo svolgersi degli avvenimenti, nessun personaggio inutile buttato dentro solo per fare numero insomma. Dal punto di vista grafico/animazioni ci troviamo ancora una volta di fronte a un lavoro eccellente, ottimo il character design quanto le battaglie e gli effetti speciali, anche le musiche sono belle e coinvolgenti.
In conclusione una serie pressochè identica alla prima ma i misteri e i dubbi da chiarire adesso sono veramente tanti, quindi speriamo in una terza serie che concluda l'opera, augurandoci che venga sempre seguita la trama della Light Novel e che non si inventi come spesso accade un finale alternativo che il più delle volte risulta deludente.


 2
Eversor

Episodi visti: 10/10 --- Voto 9
Esordisco in questa mia recensione, facendo una piccola dichiarazione: sono assolutamente di parte. D'altro canto non ci posso fare granché, se il mio animo ha deciso che quest'anime meritasse il proprio pieno sostegno, anche i miei occhi non possono far altro che accordarsi al volere del mio IO interiore. "Date a live II" è bello, non ci sono repliche, almeno per me, e questo rendo tale opera di immensa grandezza, nonostante, comunque, la stagione primaverile 2014 sia stata di qualità notevole.
Già la prima stagione, nonostante le iniziali reticenze (lo ammetto), era riuscita a colpirmi immensamente e il seguito non fa altro che confermare quest'iniziale considerazione. Subito appare come una sorta di passaggio, una stagione che lancia un importantissime tematiche che, come spero, verranno approfondite in futuro. Sotto quest'ottica, dunque, si possono spiegare anche il numero ridotto di episodi (solo 10) e la conclusione/ non-conclusione.

La storia prosegue da dove era stata interrotta: Shido Itsuka, che ha la capacità di catturare il potere di queste strane combattenti provenienti dallo spazio, solo dopo aver conquistato il loro cuore e averle baciate, si ritrova circondato da dolci fanciulle. Tohka Yatogami, con cui ha stretto un legame tutto particolare, Origami Tobiichi, umana e combattente delle SAT (forze speciali), Kotori Itsuka, sorella adottiva di Shido e anche lei con strani poteri, Yoshino e altre (che ora non preciso).
Eppure, nonostante questa strana compagnia, la sua vita da studente prosegue quasi del tutto immutata, tanto che si appresta ad andare in gita con la propria classe, non sapendo, però, che proprio nella sua destinazione troverà una sorpresa tutta particolare. La gita si svolge su un'isola del pacifico, ma, d'un tratto, appare un vero e proprio tornado, dove, all'interno, combattono due spiriti gemelli, dalle dolci sembianze di ragazzine dai capelli ramati. Il loro potere e quello del vento ed entrambe sembrano possedere capacità di pari livello. Perché combattono allora? Semplice, in origine erano un unico spirito ed ora devono decidere chi delle due sopravvivrà, ma la loro sfida avrà un risvolto del tutto inaspettato.
La storia continua, ma un dubbio sempre più forte si fa largo nell'animo di Shido: "è veramente un umano?". Sull'isola è riuscito a evocare lo stesso Angelo di Tohka (una spada) e, come presto capirà, riesce ad usare i poteri catturati dagli altri spiriti. Ma com'è possibile questo? Chi è veramente Shido?
Questa muta domanda risuona muta per tutte le puntate e, forse, solo con la sfida finale riuscira ad avere una risposta esaustiva…forse.
I nostri protagonisti incontreranno un altro spirito, la Idol Miku, tutta particolare e dalle strane tendenze omosessuali, che porteranno Shido a travestirsi da donna per conquistarla. Eppure, nonostante i suoi sforzi, le vicende non andranno come aveva programmato e la situazione precipita in caos inaspettato, dove, tra l'altro, tornerà la bella Kurumi, lo spirito del tempo.

Non voglio anticiparvi altro, anche se so benissimo che può essere odioso sussurrare l'inizio, lasciando in sospeso la fine, ma spero che, con questa mossa, possa accattivare ancor di più il vostro animo e farvi interessare a questa serie incredibile. Di fatto non solo la storia in sé è molto bella e, soprattutto in questa seconda serie, prende una piega tutto particolare, ma ho apprezzato appieno anche lo studio dei personaggi e la realizzazione dei loro stati d'animo. Certo, vengono mantenuti alcuni stereotipi tipici della commedia Harem/Ecchi, ma non per questo l'anime si ferma su un livello banale, anzi… se a prima vista un personaggio poteva apparire scontato, in un secondo momento emergono emozioni, sentimenti del tutto originali, profondi, che, di fatto, rendono i vari protagonisti superiori ai classici cliché dell'animazione giaponese.
Anche la questione Harem sembra quasi essere da sfondo alla vicenda principale; è vero che Shido è praticamente circondato da belle ragazze, ma sembra quasi una cosa inevitabile, senza troppe scene osé o doppi sensi. L'azione al primo posto ed è proprio questo che succede, in quanto, nonostante il numero ridotto di episodi, questi non risparmiano gli scontri, anzi, sembrano quasi aumentare rispetto la prima stagione.
Capitolo a parte per la bella Kurumi, che, se nella prima serie era il nemico principale, ora sembra quasi assumere una posizione di secondo piano e il mio povero cuore è incredibilmente triste per tutto questo. Ciononostante Kurumi non scompare del tutto, anzi, il suo ruolo sembra farsi ancora più emblematico, non solo perché la si vede di sfuggita nella parte iniziale in una strana ricerca, ma anche a causa della sua comparsa finale in aiuto di Shido. Il suo potere è incredibilmente bello e, d'altronde, la sua stessa immagine è l'essenza di quest'anime, la bellezza fatta in persona. Dunque credo che la sua presenza finale preannunci qualcosa di grande, una tempesta in arrivo che, aggiungendo anche lo strano caso della presunta "umanità" di Shido, distruggerà il mondo a noi conosciuto.

La grafica è stupenda come sempre e mantiene tutti gli aspetti positivi della passata stagione. Nonostante i colori accesi e vivaci e i personaggi molto "moe", non vengono risparmiate le scene di sangue, creando così un mix perfetto, capace di far innamorare con quei grandi occhioni e, nello stesso momento, emozionare con le battaglie aeree o negli scontri tra poteri paranormali. Come non citare inoltre la colonna sonora di tutto rispetto, capace, in tutti i sensi, di far scoppiare lo spettatore in un flusso costante di passioni.
Il doppiaggio e buono e anche la regia mostra tutta la sua bravura nell'essersi saputa destreggiare meravigliosamente nonostante il numero ridotto di puntate (ricordo che sono solo 10).

Lo consiglio a tutti e spero che, come me, possiate apprezzarne tutti gli aspetti positivi. È già stato annunciato un film in arrivo espero proprio che questo sia un avviso per una possibile £° serie. come già detto, gli aspetti lasciati in sospeso sono molti e, nonostante il finale di questa stagione sia molto bello, sarebbe un vero spreco non continuare con questo bellissimo anime…"Date a Live".

Voto finale: 9