Dire che questa prima stagione di Komi Can't Communicate mi abbia colpito positivamente sarebbe senza alcun dubbio riduttivo. Non nascondo infatti che Komi, Tadano e tutti i loro amici siano riusciti con la loro simpatia, e talvolta anche con la loro antipatia, a conquistarsi un piccolo spazietto nel mio cuore e se ciò è avvenuto lo devo principalmente all'anime, che è riuscito a valorizzare ulteriormente una storia bella già in partenza.

Oltre alle classiche atmosfere da serie scolastica, sono presenti siparietti comici e momenti emozionanti che permetteranno allo spettatore di comprendere al meglio l'ansia sociale con cui la protagonista dovrà fare i conti. Ho apprezzato tantissimo il tentativo di rappresentare al meglio un argomento delicato e spesso incompreso dai più ed è per questo motivo che mi auguro con tutto il cuore che le disavventure di Komi non solo abbiano regalato qualche risata a chi soffre come lei ma che abbiano anche sensibilizzato chi non ha mai riflettuto a fondo sui problemi delle persone con difficoltà a relazionarsi.

Studio OLM ha confezionato un piccolo gioiellino ottimo anche dal punto di vista tecnico che, almeno a parer mio, non può non essere considerato uno dei migliori anime della stagione, se non addirittura dell'anno. Peccato solo per l'adattamento italiano poco attento di Netflix... Spero almeno che in futuro anche questa possa ricevere un doppiaggio italiano.
 
 
Apparentemente Komi ha tutto: lunghi capelli lucenti, fisico longilineo, lineamenti perfetti e a scuola è venerata da tutti come una dea. Purtroppo però soffre di una forte ansia che non le permette di stringere legami di amicizia perché non riesce nemmeno a parlare. Per sua fortuna c'è Tadano, un suo compagno di classe che riesce a capire il problema e le darà una mano a fare nuove conoscenze. Se poi aggiungiamo che i suoi nuovi amici sono uno più matto dell'altro avremo la trama perfetta per una serie divertente e leggera.

Perché questo è stato per me Komi: una piacevole serie di episodi senza alcuna pretesa di cambiare il mondo dell'animazione. La patologia della protagonista, il suo non essere in grado di spiccicare una singola sillaba in presenza degli altri è il pretesto per inanellare una serie di gag e presentare una varietà di personaggi decisamente sopra le righe. I cliché ci sono tutti: la stalker, quella con la sindrome della seconda media, quella che trasforma tutto in una sfida, la svampita ecc ecc. Tutti interagiscono con Komi dandole la possibilità di provare esperienze assolutamente comuni per un liceale ma invece straordinarie per lei. Che sia la festa scolastica, l'andare in piscina o avere un cellulare, Komi seppur a piccoli passi, cresce e tramite un quaderno riesce a comunicare con i suoi nuovi amici.

Graficamente è davvero molto curato, sia lato sfondi che animazioni. Personalmente poi ho adorato la duplice veste con cui è rappresentata la protagonista: da eterea e irraggiungibile diventa improvvisamente pucciosa grazie a occhioni tondi ed espressivi e capelli che diventano orecchie da gatto.
L'unico grande difetto è la fruizione per chi non è giapponese: poiché Komi non parla, ci sono moltissimi cartelli e con i sottotitoli molti non sono tradotti e quelli che lo sono spesso sono fatti maluccio. Quindi ci si perde molto. Ma a mio parere vale comunque dare una possibilità a questa serie, soprattutto se si cerca qualcosa di leggero e rilassante.
 
 
Sarò controcorrente, ma non riesco proprio a mentire quando si tratta di impressioni e opinioni generali. Non sono una grande amante degli slice of life, né mi stuzzicano molto gli anime scolastici, ma quando è stato annunciato Komi Can’t Communicate sono stata travolta di commenti positivi dai lettori del manga portato da noi grazie a J-POP. Insomma, non potendo (economicamente) recuperare la serie cartacea, perché non guardare l’anime? Già dal trailer sono rimasta affascinata dallo stile, dal design dei personaggi e dalle animazioni, e la curiosità non ha fatto altro che salire ulteriormente. Inizio dunque la visione, ed è qui che mi vedo costretta a dare delle note (soggettivamente) negative.

Primo episodio da sogno. Ho amato non poco la scena della lavagna, durante la quale Tadano e Komi comunicavano scrivendo le varie domande e risposte sulla lavagna. Era molto soddisfacente sentire il gesso sfregarsi delicatamente sulla lavagna mentre il resto della scuola è nel silenzio più pacifico (magari tutte le scuole fossero così). Il disturbo della comunicazione è una tematica molto stimolante, essendo direttamente associata all’ansia e all’essere introversi: sono le fragilità che la maggior parte degli studenti si ritrovano ad avere, non per loro scelta. Vedere dunque la “conversazione” svolta in questo modo così tenero mi ha fatto sorridere e mi ha convinto con la prosecuzione della serie. Veniamo a conoscenza di nuovi personaggi, tutti molto discutibili nel loro carattere che, in un modo o in un altro, si aggiungono alla lista in progress dei cento amici che Komi vorrebbe avere nella sua scuola. La ripetività degli episodi non aiuta per niente nell’immedesimazione dei personaggi, che invece diventano sempre più fastidiosi. Gli stessi protagonisti, Tadano e Komi, non vengono risparmiati.

Tadano è un buono a nulla che per “volere dall’alto” è riuscito ad avvicinarsi alla “divina” Komi, con la sua bellezza incommensurabile. Se riesci ad avvicinarti alla ragazza per il suo carattere, sicuramente non per la sua costante osannazione durante gli episodi. Questo porta, infatti, ad un innalzamento del piedistallo che allontana lo spettatore dal personaggio, uno dei tanti motivi per cui anche in Giappone non è molto apprezzata. Mi sento di condividere questo pensiero, poiché non mi ha fatto sentire molto a mio agio vedere una ragazza letteralmente lodata ogni santo episodio perché fa un singhiozzetto o perché annuisce o perché semplicemente esiste. Se amate Komi, ve la cedo molto volentieri ahah!

È stato nel complesso un anime piacevole da vedere. Il mio vederlo saltuariamente senza stare troppo appresso alle uscite settimanali forse mi ha permesso di concluderlo come si deve (sconsiglio di vederlo tutto d’un fiato, a meno che non sia il vostro genere). Quando uscirà la seconda stagione non sarà una delle mie priorità in assoluto, ma se potrò in seguito potrei anche farci un pensierino, sperando che accada effettivamente qualcosa nella storia che cambi definitivamente la mia opinione.
 
Najimi-san can communicate
Per me parliamo senza dubbio di uno degli anime migliori della stagione, magari non nella mia personalissima top 5 ma comunque poco più sotto, e comunque parliamo della stagione migliore del 2021. Le aspettative nei confronti di Komi erano senza dubbio altissime, il manga è uno dei più amati e anche a livello commerciale male di certo non fa, con uno dei fandom più attivi che ci siano, sbagliare avrebbe potuto costare caro... ma così non è stato. Intanto diciamo subito l'ovvio: lo studio OLM ha fatto un lavoro pazzesco e per quanto non sia un anime che non avesse un bisogno pazzesco di certe qualità ovviamente non ci si lamenta, anzi.

Le storie corali ben riuscite mi sono sempre piaciute e qui c'è da dire che nonostante qualche tentennamento (soprattutto la donna cane all'inizio ma poi ci si abitua e diventa meno pesante) devo dire che sono assolutamente soddisfatto delle loro differenze; menzione d'onore per il Cadetto Spaziale (Netflix, ti guardo malissimo però adoro questa definizione assolutamente errata) che secondo me è uno dei migliori personaggi e tutto sommato il più interessante e divetente della serie. Non sono un grande amante di Komi nè esteticamente (sua madre decisamente è la vera waifu della serie) né caratterialmente ma come protagonista e catalizzatrice di eventi funziona di certo bene e la ship con Tadano ha tanti motivi per esistere.

Comprendo se qualcuno possa aver storto il naso in merito al modo in cui viene descritto il suo problema, ma tralasciando il fatto che si parla di una romcom spensierata e divertente, non ha pretese di insegnare niente a nessuno, devo dire che il Giappone è un paese dove questi problemi vengono spesso sottovalutati o comunque non trattati (Komi stessa del resto non va mica da uno specialista, cosa che in tantissimi altri paesi sarebbe successa), perciò vedo comunque con un successo il fatto che se ne parli, che venga sottolineato. Si potrebbe fare di meglio? Certo, ma per essere un'opera rilassata e divertente mi sta bene così. Non vedo l'ora, quindi, che arrivi il secondo cour e se la qualità rimarrà anche solo la stessa sarà un grande successo.
 


Komi Can't Communicate 12

Titolo italiano:  È solo il festival della cultura.
Titolo Originale: Bunkasai Desu. / Kouyasai Desu. / Uchiage Desu.
Titolo Inglese: It's just the culture festival. / It's just the post-festival. / It's just the after-party.
Titolo Kanji: 文化祭です. / 後夜祭です. / 打ち上げです.

Data italiana: 06/01/2022
Data in patria: 22/12/2021
Durata: 24 minuti

Data: 06/01/2022
Netflix  
Audio: thumb / Sub: thumb

Totale voti:   76   6   2 


Julaaar

Da bravo tonto mi ero scordato di vedere l'ultima puntata. In ogni caso serie carina che si regge in piedi grazie ai tre protagonisti e pochi altri, buona parte dei personaggi di contorno sono abbastanza odiosi. Vediamo come sarà il continuo...

 10/03/2022

FAIRY_CHAN95

Trovo che vederla velocizzata sia più divertente. All'inizio pensavo di non sopportare Komi, poi ho capito, erano le persone intorno a lei a suscitarmi fastidio anche se non tutti

 19/02/2022

Ika93

Una serie proprio carina e spensierata anche se tratta un argomento comunque abbastanza importante, sicuramente vedrò la seconda serie, mi sono affezionata ai personaggi

 11/02/2022

menelito

Da lettore del manga ho buone aspettative per la seconda stagione. Ma finora questa versione animata, oltre ad una intro carina e a buone animazioni, non ha aggiunto praticamente nulla alla versione cartacea. Comunque, in generale, fatta bene dai.

 19/01/2022

assassinoignoto

bello : mi compro il manga e taglio la testa al toro....non posso aspettare

 13/01/2022

Reactor

Il primo episodio mi aveva dato delle alte aspettative, invece tutta la prima stagione è stata una monotonia, verso la fine la cosa è iniziata a pesare. Peccato... il tema affrontato mi sta a cuore, ma non credo che guarderò la seconda stagione.

 10/01/2022

Alex Ziro

E vabbè finice questo primo cour davvero ottimo, dall'inizio alla fine mi ha sorpreso, colpito e coinvolto nella loro vita con amore, molto felice che continuerà tra non poco perché non ne posso avere abbastanza così facilmente di tutto loro. Ottimo! <3

 08/01/2022

ladynera

Nel complesso una prima stagione abbastanza carina. Mi fa piacere affrontino un tema come l'ansia sociale, peccato per il contorno e per i tanti/troppi pazzoidi, povera Komi, mi è dispiaciuto per lei un sacco di volte. Comunque Najimi sempre 10/10.

 08/01/2022

Riccardo80

Immaginavo il finale fosse con il festival culturale. Qui all'inizio Najimi superstar della puntata. Ci sono momenti dolci e mi piace come hanno adattato la parte del karaoke. Con la seconda stagione chiuderanno il primo anno scolastico mi sa...

 07/01/2022

Hachi194

Sempre più dolce. Contenta che facciano una seconda stagione. Serie che è partita in sordina e ha poi presentato una serie di personaggi totalmente fuori di testa ma adorabili. Komi è veramente una dea, con i suoi occhioni e le orecchie da gatto XD

 06/01/2022

Brook75

Najimi ha un senso per gli affari mica da ridere! Simpatico il karaoke finale e la dichiarazione di amore di Hana! XD Aspetto la s2.

 06/01/2022

Mr.Chef

Ok che hanno annunciato la S2, pero' ep finale parecchio debole. Serie piacevole pero' davvero troppo ripetitiva, personaggi troppo macchietta e con pochissima evoluzione degli stessi. Non so se guardero' la S2.

 06/01/2022

fedelic

Anche il festival culturale non è stato meno da quello sportivo XD. Osana pii tira fuori uno spiccato senso del business, anche se poi ne paga le conseguenze XD. Carino anche il Karaoke. Felice della seconda stagione.

 06/01/2022

camomiru

Veramente carino questo episodio! Continua il festival scolastico, il maid cafè va a gonfie vele e Tadano sente dei sentimenti nuovi per Komi ihihih Aspetto la seconda stagione!!!!

 06/01/2022

Nishikata

veramente una serie meravigliosa. Najimi fantastic*. ora aspettiamo il seguito...

 06/01/2022

Olimpea

Come ho scritto qualche episodio prima, non è un anime che fa per me. Non credo che guarderò la seconda stagione, ma è stata comunque una serie godibile.

 05/01/2022

Constance91

Stupendo. Originale, divertente, dolce, aspetto seconda stagione!!

 30/12/2021

ptmion

L'ho trovata particolarmente divertente e delicata oltretutto mi fa piacere che già sia stata annunciata la seconda stagione

 22/12/2021


Altri Voti