Pubblicato per la prima volta sulle pagine della rivista Business Jump di Shueisha col titolo di Gunnm (銃夢) nell’ormai lontano 1991, Alita è un manga scritto e disegnato da Yukito Kishiro che, dopo l’enorme successo in patria, è stato tradotto in otto lingue e si è conquistato nel corso degli anni un numero crescente di seguaci sparsi per il globo assurgendo allo status di autentico cult del genere sci-fi. Fra i vari estimatori del soggetto si annovera nientepopodimeno che James "Terminator" Cameron il quale ne ha acquisito i diritti di sfruttamento cinematografico per un progetto attualmente in fase di produzione. In Italia le sorti di Alita hanno seguito un percorso editoriale piuttosto travagliato e a più di vent’anni di distanza dalla prima versione nostrana, in concomitanza con Lucca Comics 2016, la Planet Manga ha iniziato a ristampare la serie in una nuova edizione. La collana, che sarà suddivisa in 9 volumi da 200 pagine in bianco e nero e in formato tascabile (13x18) da 4,50€ cadauno, ne rivisita l'adattamento mantenendo il senso di lettura e le onomatopee giapponesi ma sacrifica le tavole a colori in un edizione semplice e spartana.

Alita review (1).jpg

Il racconto, ambientato in un futuro post apocalittico e distopico, prende le mosse nella Città Discarica, informe agglomerato industriale che si estende a perdita d’occhio all’ombra di Salem, la città sospesa dal suolo dove pochi eletti conducono una vita agiata, lontano dal degrado e dalla disumanità che regna sulla terra. Lo scienziato e bounty hunter Daisuke Ido, rovistando tra i rifiuti, trova i resti di un esoscheletro dalle fattezze femminili dotato di un cervello cibernetico ancora perfettamente funzionante, che però non conserva alcuna memoria di sé. Daisuke ribattezza affettuosamente il cyborg col nome di Alita (Gally in originale) e si prende cura del suo corpo artificiale con l’intento di formare una creatura pura e incontaminata. I due diventano amici, colmando le loro rispettive tristezze, e un bel giorno, per difendere Daisuke dall’attacco di un criminale, la ragazza scatta istintivamente in modalità panzer kunst, un’antica disciplina marziale devastante e tipica dei cyborg da combattimento. Rivelatasi un'arma micidiale, Alita decide di gettarsi nella mischia diventando una hunter warrior, elite di cacciatori di taglie che opera nel far west della Città Discarica al soldo dei Deckmen, i cyberfunzionari amministrativi gestiti direttamente da Salem.

Alita review (8).jpg

L’antefatto, già di per sé abbastanza forte e d’impatto, riprende un topos consolidato nella letteratura manga/anime, l’amnesia, ma il passato perduto è solo il punto di partenza di una saga decennale che straripa violenza, angoscia, vendetta, malinconia e qualche brandello di felicità. Il prezzo da pagare per la seconda possibilità di Alita è un viaggio iniziatico che la porterà dalla giungla di lamiere contorte della Città Discarica alle piste imbevute di adrenalina del Motorball, fino alla città utopica di Salem, dove incontrerà una gamma di personaggi complessi, bizzarri, pericolosi e talvolta completamente folli.

Pur rimanendo fortemente orientato all’azione, come dimostra il meticoloso studio delle pose plastiche e delle coreografie nei furiosi duelli ricorrenti, la vicenda spazia attraverso il romanticismo, il surreale, la guerra e lo sport senza soluzione di continuità, attingendo a una varietà di generi che mantiene sempre vivo l’interesse del lettore. Il filo dell’intreccio, che si dirama in ampi archi narrativi e articolate sotto trame, risulta solido, scorrevole e con un moto perturbato fino agli ultimi capitoli in cui una vertiginosa sequenza di colpi di scena prelude alla convulsa e spettacolare apoteosi finale.



Il comparto grafico si conferma di eccezionale livello e scala nuove vette di visionarietà nel design dei personaggi, sempre ricercato e ricco di sfumature espressive, così come nei claustrofobici e marcescenti scenari cyberpunk. La griglia compositiva si dimostra uno strumento incredibilmente versatile per il disegnatore che dona dinamismo e impetuosità alle scene d’azione con raffiche di linee cinetiche, vignette asimmetriche, spigolose, dissolte in splash page. Le tavole trasudano alta qualità e cura dei dettagli e si avverte un sensibile affinamento del tratto in corso d’opera, ma l’autore non si ferma alla sontuosità dell’impianto decorativo e imprime spessore e profondità ai suoi personaggi che risultano sempre molto particolareggiati. Anche i nemici più mostruosi sono sfaccettati e sembrano conservare una qualche scoria di umanità a modo loro. I vari antagonisti e i compagni di viaggio, che di volta in volta entrano in scena, hanno sempre caratteristiche originali con personalità sfumate e motivazioni credibili, nel complesso formano un colorito e ben assortito cast di comprimari, fra i quali emergono: il controverso Desty Nova, lo scienziato nanotecnologico ossessionato dalla dottrina del karma; Yugo, il romantico ladro primo amore della protagonista; e Daisuke Ido, suo mentore e padre putativo.

Alita review (4).jpg

L’universo creato da Yukito Kishiro è stupefacente e la società della Città Discarica, con il suo bizzarro mix di cyborg, mutanti, robot ed esseri xenomorfi, crea un’atmosfera visivamente accattivante dove la stessa definizione di "umano" è spesso sfocata e irriconoscibile in un’ambiguità che trova la sua sintesi proprio in Alita. Ci si dimentica di avere di fronte una complessa combinazione di componenti metalliche per lasciarsi conquistare dall'ingenuità di una ragazzina che si affaccia sul mondo. Il suo personaggio è un crogiolo di estremi e contrasti affascinanti, eroina al contempo spietata e misericordiosa, capace di teneri gesti di affetto così come di rabbiosi scatti di furore, potente macchina da guerra sotto le sembianze di una bambola dalle forme sinuose, il volto angelico e i profondi occhi carichi di malinconia. L’antitesi tra i diversi lati della sua personalità e la sua intima e prepotente crescita forniscono un valido espediente narrativo all’autore, che ci consegna pagine di enorme impatto emotivo affidando ad Alita la sua personale idea di espiazione.

Colpisce il tono quasi oscenamente brutale degli scontri (elemento che potrebbe scoraggiare alcuni lettori) in cui si nota un’eccessiva propensione al gore e agli smembramenti come parti integranti di una sintassi figurativa che enfatizza il carattere distopico e allucinante della saga. Oltre la violenza iperbolica e il fragore della battaglia, il narratore si diletta a divagare di filosofia, scienza ed etica con silenziosi spazi contemplativi aperti alla riflessione e ai riferimenti mistico-mitologici che pongono domande stimolanti sulla natura dell'umanità, sul confine tra naturale e artificiale, sul percorso verso l'illuminazione e su concetti come il destino e il karma. Il manga è inoltre disseminato di note, approfondimenti e digressioni che ci restituiscono un background tecnologico sorprendentemente intrigante e funzionale alla messa in scena.



In conclusione bisogna riconoscere che, per essere un fumetto del ‘91, a dispetto di qualche vezzo citazionistico vintage che ci riporta di peso in quegli anni, Alita si mantiene in ottima forma, conserva intatta tutta la potenza della storia, il fascino dei suoi personaggi e la freschezza delle invenzioni visive, ed ha ancora tanto da offrire a un eventuale neofita del titolo. Altamente raccomandato alla stragrande maggioranza degli appassionati di fantascienza che si sentiranno a casa fra le tavole di Alita e gli riserveranno un posto di riguardo nello scaffale dei manga cyberpunk, magari accanto ad Akira, Ghost In the Shell e Blame!. I fan della prima ora invece potranno consolarsi con Alita Last Order, sequel che si aggancia ai capitoli conclusivi andando di fatto a riscrivere l'epilogo per lanciare una serie tutta nuova. Sono inoltre usciti per Planet Manga due volumi unici, Ashen Victor e Alita Last Order: Altre Storie, che approfondiscono i retroscena di alcuni personaggi. Infine, dal 2015 in Giappone è in corso il terzo e ultimo atto della saga, la serie Alita Mars Chronicle, che getterebbe una definitiva luce sul passato marziano di Alita.

Alita review (2).jpg

Titolo Prezzo Casa editrice
Alita Battle Angel  1 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  2 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  3 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  4 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  5 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  6 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  7 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  8 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  9 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  10 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  11 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  12 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  13 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  14 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  15 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  16 € 1.80 Panini Comics
Alita Battle Angel  17 € 3.10 Panini Comics
Alita Battle Angel  18 € 1.80 Panini Comics
Alita Collection  1 € 5.50 Panini Comics
Alita Collection  2 € 5.50 Panini Comics
Alita Collection  3 € 5.50 Panini Comics
Alita Collection  4 € 5.50 Panini Comics
Alita Collection  5 € 5.50 Panini Comics
Alita Collection  6 € 5.50 Panini Comics
Alita Collection  7 € 5.50 Panini Comics
Alita Collection  8 € 5.50 Panini Comics
Alita Collection  9 € 5.50 Panini Comics
Alita Collection  10 € 5.50 Panini Comics
Alita Collection  11 € 5.50 Panini Comics
Alita New Edition  1 € 4.50 Panini Comics
Alita New Edition  1 Ristampa € 4.90 Panini Comics
Alita New Edition  2 € 4.50 Panini Comics
Alita New Edition  2 Ristampa € 4.90 Panini Comics
Alita New Edition  3 € 4.50 Panini Comics
Alita New Edition  3 Ristampa € 4.90 Panini Comics
Alita New Edition  4 € 4.50 Panini Comics
Alita New Edition  4 Ristampa € 4.90 Panini Comics
Alita New Edition  5 € 4.50 Panini Comics
Alita New Edition  5 Ristampa € 4.90 Panini Comics
Alita New Edition  6 € 4.50 Panini Comics
Alita New Edition  6 Ristampa € 4.90 Panini Comics
Alita New Edition  7 € 4.50 Panini Comics
Alita New Edition  7 Ristampa € 4.90 Panini Comics
Alita New Edition  8 € 4.50 Panini Comics
Alita New Edition  8 Ristampa € 4.90 Panini Comics
Alita New Edition  9 € 4.50 Panini Comics
Alita New Edition  9 Ristampa € 4.90 Panini Comics
Alita Panzer Edition  1 € 25.00 Panini Comics
Alita Panzer Edition  2 € 25.00 Panini Comics
Alita Panzer Edition  3 € 25.00 Panini Comics
Alita Panzer Edition - Cofanetto Completo € 75.00 Panini Comics