akebi
 
Piedini. C’è bisogno di aggiungere altro? Forse per chi non è un feticista sì, perché c’è da dire che Akebi's Sailor Uniform ha anche tante altre qualità. Non fatevi scoraggiare da certe sottigliezze, questo anime in un solo episodio è riuscito ad introdurre una buona storia slice-of-life dai vari risvolti.

Si è partiti in maniera molto scialla, presentando quelli che sono i personaggi e le stupende ambientazioni di campagna che già si erano fatte distinguere all’interno dei primi trailer. Sulla trama dei primi dieci minuti della puntata c’è poco da dire, vediamo soltanto una protagonista strafelice di iniziare la sua nuova avventura a scuola con la divisa accuratamente cucita da sua madre. Poi, arriva la doccia fredda: la sua divisa è diversa da quelle delle sue altre compagne. E adesso che si fa? Non so bene cosa possiamo aspettarci, forse non ci ritroveremo davanti ad un guanto di sfida lanciato nei confronti dell’omologazione, però sarà interessante vedere in che modo Akebi si relazionerà con le sue coetanee e il modo in cui queste l’accoglieranno. Intanto, abbiamo già avuto modo di vedere la prima comprimaria dell’anime… Tizia un po’ strana, ma dall’aria simpatica. Non aggiungo altro.

Ad ogni modo, CloverWorks ha iniziato quest’anno col piede giusto. Così come My Dress-Up Darling, anche le animazioni di Akebi's Sailor Uniform sembrano fantastiche e assai curate. Speriamo che lo staff non si perda in un bicchiere d’acqua, perché sarebbe un grave peccato. Gli SoL fatti in questa maniera gli gradisco particolarmente, quindi seguirò con attenzione gli sviluppi di questa serie. Ah, e non dimentichiamoci dei piedini.
 
Waifu madre
 
Ben poco sapevo del manga di Akebi, forse ne avevo visto di sfuggita qualche tavola. Ma quando l'annuncio di un adattamento animato è arrivato, una cosa più di tutte mi ha incuriosito e fatto ben sperare, ovvero il coinvolgimento Megumi Kouno, per la prima volta impegnata come character designer di una serie. Questa formidabile animatrice, divenuta praticamente un'icona per il monumentale apporto dato a The Idolm@ster, ma forse conosciuta ai più per Shelter, è in effetti la figura ideale da accostare ad una produzione di tal tipo, che non sembra risparmiarsi (per ora) in fatto di chara-animation e dettagli di design per raffigurare la sfera preadolescenziale della protagonista, e in generale la sfera femminile. Molto al femminile è d'altronde lo stesso core staff di Akebi's Sailor Uniform, che vede al timone la regista Miyuki Kuroki (The Idolm@ster Side M), alla scrittura Rino Yamazaki (DarliFra 7, 9, 16 ), Hisayo Usui come art director (Horimiya, Bugie d'Aprile), Kana Utatane (Mieruko-chan) come compositrice. 

Sostanzialmente, il primo episodio non racchiude più di quanto preannunci la sinossi, concentrandosi per buona parte sulla presentazione di un nucleo familiare in cui il l'uomo di casa è (per ora) fisicamente assente, e dove spiccano le interazioni affettive fra madre, figlia maggiore e figlia minore, ma anche l'incrocio fra età adulta, adolescenza e fanciullezza. Una vera e propria coprotagonista è poi, come il titolo suggerisce, quell'uniforme alla marinaretta che funge sia da simbolo (di tradizione, di passaggio generazionale e, ancora, di femminilità) sia da motore di diverse situazioni (vedasi l'imprevista indecisione di Akebi in vista dell'inizio scolastico, o il battibecco con la sorellina), e alla quale è riservata un'attenzione quasi maniacale (da menzionare la lunga e minuziosa scena della prima "vestizione"), come vale, del resto, per tutti gli indumenti e accessori che vediamo. 

Il tratto della Kouno, riconoscibile nei volti (seppur più schiacciati del solito e non sempre gradevolissimi) ma altrettanto nelle forme dei corpi, si combina ad un egregio lavoro di sakkan e animatori (anche qui presenti tante donne) che ben replicano le sue tipiche movenze vivaci e realistiche, compresa la sua adorabile ossessione per i capelli. Inoltre diversi still frame si distinguono per il delizioso "trattamento di bellezza" ottenuto dal cosiddetto Character Retouch di studio Capsule, tecnica digitale che non dovrebbe differenziarsi dal già noto make-up targato Wit
Quanto al lavoro di storyboarding della Kuroki, esso riesce perfettamente a introdurci nelle atmosfere ariose dell'ambientazione campagnola e nell'intimità familiare dei primi capitoli, pur prendendo leggermente le distanze dalle sfumature più squisitamente ecchi di certe tavole del fumetto, e assicurandosi che tutte le situazioni, anche quelle un pochino più ambigue, mantengano sempre una certa ingenuità, giocosità o eleganza di fondo (dopotutto si parla di dodicenni).

In sostanza, a chi vuole rivolgersi questo anime e dove vorrà andare a parare? Io penso che questo incipit possiate prenderlo abbastanza alla lettera riguardo alle intenzioni globali del prodotto, e regolarvi subito di conseguenza: se vi pesa l'idea di sorbirvi un altro racconto di formazione traslato nell'universo (apparentemente) spensierato delle "ragazzine carine che fanno cose", difficilmente quest'opera farà al caso vostro; se invece andate pazzi per gli slice of life a tinte rosa, oppure fate parte di quella piccola percentuale di persone che contemplano dei piedini una fabric animation veramente ben fatta (*alza la mano*), la confermerete senza indugi nella vostra lista invernale, al fianco del collega di sartoria My Dress-Up Darling

Detto questo, toccherà comunque incrociare le dita e pregare che la pericolante situazione in casa CloverWorks (impegnata attualmente su troppi fronti) possa almeno garantire di mantenere una certa finezza formale, chiaramente manifestata nelle intenzioni delle autrici, ed anche necessaria a dare un po' di carattere e sostanza in più a questo cartone.
 
 
Diciamo che nonostante tutto fino ALLA SCENA stava andando tutto abbastanza bene. Sì, è chiaro che sia un anime che vuole attirare i ragazzi che apprezzano le belle ragazze (e vabbè, che c'è di male), sì, è chiaro che l'autore ami in maniera eccessiva i piedi ma tutto sommato la puntata era andata avanti in maniera carina. Tutta questa storia della divisa scolastica è molto leggera ma allo stesso tempo "strana", può sicuramente aprire tantissime strade diverse, che sia del brutto bullismo ma anche ammirazioni, tralasciando i miliardi di cliché che si apron per una serie scolastica.

Questo anime non è male. I pregi tecnici sono stati già citati e a ragione, merita di essere apprezzato. L'autore stesso non lo disprezzo, del resto fa le illustrazioni per la novel di Super Cub! E ha sempre fatto un lavoro più che eccezionale, anche per Akebi mediamente il lavoro è stato più che buono, nulla davvero da eccepire. Il problema però che questo primo episodio sia andato un po' troppo oltre rimane, un po' troppi piedi, la ragazza che annusa con gioia ... diciamo che chiaramente è fatta per pesone che su internet certamente esistono. Non voglio fare kink shaming, lo trovo assolutamente errato, però se tu quel kink non ce l'hai non può che ritenere certe scene abbastanza pesanti.

Continuerò a vedere quest'anime con interesse, sperando di conoscere nuovi personaggi, di vedere più spesso sua madre, ma sinceramente spero di vedere più sostanza, perché di questo anime si è capito più che l'autore ami tantissimo i piedi che cosa aspettarci davvero dalla storia.
 



Akebi's Sailor Uniform 01

Titolo italiano:  La divisa alla marinaretta dei miei sogni
Titolo Originale: Akogare no sērāfuku
Titolo Inglese: The Sailor Uniform I Always Wanted
Titolo Kanji: あこがれのセーラー服

Data italiana: 08/01/2022
Data in patria: 08/01/2022
Durata: 24 minuti

Data: 15/01/2022
Crunchyroll  
Audio: thumb / Sub: thumb

Totale voti:   74   11   7 


fedelic

Sui disegni non si può dire nulla di male, l'attenzione al dettaglio di certe scene è voluto. La protagonista è un po' bizzarra e super frenetica a motivo della nuova esperienza, ma almeno a scuola da subito conoscenza. Tranquilla, chiunque è bizzarro

 23/05/2022

Non Pervenuto

Troppo voyeurismo feticista (e raccapricciante, data l'età delle protagoniste) per quello che sarebbe dovuto essere soltanto un innocuo slice of life. Passi il manga, ma in questo caso un edulcoramento dei contenuti in animazione sarebbe stato d'obbligo.

 13/04/2022

Marco Senpai

Divinamente animato e disegnato, ma nulla di eccezionale a livello di trama per lo meno momentaneamente. Si prospetta uno slice-of-life leggero, ma non si capisce, comunque, dove voglia andare a parare. Verde, do il beneficio del dubbio al primo episodio.

 25/03/2022

ilBiotecnologo

Penso che un prodotto del genere sia più indirizzato ad una platea di fetiscisti piuttosto che ad uno spettatore disinteressato come il sottoscritto. Eccetto l'ottimo lato tecnico non dice quasi nulla, la trama è evanescente, così come i personaggi.

 19/02/2022

Riccardo80

Molto dolce a tratti, carino il plot twist sulla divisa.

 14/02/2022

Andrea.Mt

Forse i disegni del manga mi piaccio un po' di più, a volte nell'anime i personaggi sembrano un tantino roditori. Le animazioni però sono di ottima qualità e anche se il primo episodio da sensazioni contrastanti risulta a suo modo interessante e piacevole

 08/02/2022

Franky-san

Graficamente stupendo, come storia non mi dice molto. Sembra una di quelle serie molto tranquille e rilassanti. Non so se ci avete fatto caso ma sembra che all'autore piacciano molto i piedi femminili :D

 23/01/2022

SoniKK

Anime carino e spensierato, come inizio promette bene. Chissà perché Erika stava annusando il tagliaunghie, avrà fantasie da Venerdì piedini? Tecnicamente è ottimo, solo i profili a volte non sono realizzati benissimo.

 22/01/2022

SimoSimo_96

signori, qui il materiale è di pregevole qualità. il venerdì ha finalmente la serie che ha sempre meritato

 21/01/2022

EmJAM

Adoro l'atmosfera positiva che si respira nella famiglia di Akebi. Il primo episodio è piacevole, ma è un pò troppo lento e la trama non mi entusiasma granché. Sinceramente non saprei se continuarlo, ma gli darò comunque una possibilità

 18/01/2022

Friederike72

Da feticista delle uniformi mi aspettavo tanto e invece...il chara è troppo spigoloso, la fissazione della protagonista è quasi morbosa, la trama è inconsistente(almeno per ora..). Il tutto sa di inutile e reale. Ai piedi ho storto davvero il naso, assurd

 17/01/2022

AlexHylian

Chista 'sta tutt furminata

 16/01/2022

Reactor

Parto col dire che sono qui per la premessa dei piedini, e devo dire che ne sono soddisfatto, il comparto visivo è ottimo, ma la trama non mi coinvolge in nessun modo. Metto un pollice verde, anche se non sono nemmeno sicuro di continuarlo.

 16/01/2022

megna1

A parte un paio di sakuga veramente ben fatti, il resto mi dice poco poco...

 16/01/2022

rubber761

Degno del manga. Promosso a pieni voti

 15/01/2022

assassinoignoto

Il fan service che piace : foot ? Tasty .

 15/01/2022

Julaaar

Tecnicamente eccellente, con un character design abbastanza particolare ma che non mi dispiace affatto. Non mi va molto a genio la fissazione per i piedini ma vediamo come si evolve la situazione. Al momento un verde ci può stare dai...

 15/01/2022

Alex Ziro

Da questo episodio possiamo comprendere 2 cose: lei ama tantissimo lei divise alla marinara e che l'autore... che ve lo dico a fare?? Della trama invece dopo un episodio sappiamo nulla. Primo episodio spiazzante e da verde non troppo convinto, vediamo.

 14/01/2022

ClaudioMDB

Sarebbe un anime piacevole se non fosse pieno di piedi...

 13/01/2022

tenshi5100

POV: è venerdì e sei nella sezione social stream di AnimeClick

 12/01/2022

ladynera

È un tripudio di fanservice, ma caspita che belle animazioni. Il chara è particolare e non mi dispiace... Certo è che il comparto tecnico costituisce il 90% di questo verde, non fosse stato così curato forse l'episodio mi avrebbe strappato un giallo.

 12/01/2022

Mauizio

piedi

 11/01/2022

Libra78

Tecnicamente molto ben fatto. Non riesco a capire dove andrà a parare, il titolo è centrato sull'uniforme, il primo episodio pure, speriamo ci sia una storia. Certo vedere una compagna di classe che si taglia le unghie dei piedi in classe, mah... verdino

 10/01/2022

Manga18

QUALE DIAMINE DI INCUBO HO VISTO? ORRIBILE A VEDERSI

 09/01/2022

Honze

Prodotto di nicchia eventualmente apprezzabile da pochi. Lento e spesso noioso. Nulla di interessante.

 09/01/2022

Ricia92

Bello, la visione è molto piacevole

 09/01/2022

Blastmally

Mantenere un simile livello grafico per non so quanti episodi pare impossibile... La sigla finale è uguale a quella di Sakura Quest :D Per ora sospendo il giudizio.

 09/01/2022

Niccolò

Sublime.

 09/01/2022

Mr.Chef

Anime che piacerà sicuramente agli amanti dei piedini :D Caruccio, e molto curato tecnicamente, anche se il character design non mi entusiasma. Vediamo qualche episodio.

 09/01/2022

Mirokusama

L'autore era chiaramente un amante del venerdì piedini, per cui un vero fratello, quest'inizio è stato sicuramente bello da vedere però non è che mi abbia fatto impazzire, vedremo più avanti.

 08/01/2022

Emavallu

Un inizio di stagione folgorante, vediamo come continuerà

 08/01/2022

Nishikata

CloverWorks è CloverWorks, artisticamente è eccezionale sotto tutti gli aspetti. sorprendente proprio. primo episodio mi è davvero piaciuto, si empatizza subito con la protagonista. lato fetish dei piedi, direi di gran spessore. e ci può stare.

 08/01/2022

ptmion

Buon inizio

 08/01/2022

terrablu2003

L'intenzione era di guardarlo,anche se sinossi,key visual e promo non mi invogliavano,ma anche questa produzione della Clover Works,merita davvero tanto in termini di qualità grafica e la narrazione non mi è sembrata una stupidata,ma ponderata e ben fatta

 08/01/2022


Altri Voti